Il grifone dell'Himalaya

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mondo come ben sapete è caratterizzato da sempre da milioni di dialetti, lingue, usi e costumi, ma anche da molteplici razze di animali e volatili. Tra di esse c'è Il Grifone dell'Himalaya. Esso è un avvoltoio del Vecchio Mondo della famiglia degli Accipitridi. Si presenta pertanto, a livello di caratteristiche, aspetto e dimensioni, simile ad altri tipi di avvoltoi che vivono in Europa e Asia. Non è però strettamente imparentato con gli avvoltoi delle Americhe, come l'avvoltoio reale, pur avendo subìto un simile adattamento. Si tratta di una razza del tutto diversa da quella delle Americhe, che poi leggerete in seguito e ve ne accorgerete.

26

Occorrente

  • Foto tratta da: lnx.ornieuropa.com
36

L'habitat naturale del Grifone dell'Himalaya

L'Habitat naturale del Grifone dell'Himalaya sono i paesaggi tibetani, facendo a loro volta il nido sulle pareti delle più impervie e scoscese rocce di quelle zone. Normalmente non vive isolato, ma, insieme ad altri esemplari della specie, forma colonie piuttosto numerose. Non è un uccello particolarmente prolifico, in quanto depone un solo uovo l’anno e attualmente non è in pericolo di estinzione, quindi è ancora presente in tali zone, pronto ad essere ammirato da voi.

46

Possiede un becco molto robusto

Il suo aspetto estetico è simile agli avvoltoi del Vecchio Continente: un corpo piuttosto massiccio, dotato di grandi ali e di una coda non di grandi di dimensioni, sorretto da due robuste zampe. Il collo è molto caratteristico, perché si sviluppa in lunghezza e si presenta sinuosamente incurvato. Con le basse temperature himalayane, il piumaggio del collo e della testa è ridotto. Possiede un becco molto robusto, di colore giallo, ed il resto del piumaggio ha colori con sfumature di grigio scuro e bianco. Vi consigliamo di ammirarlo e magari se potete, fargli foto per dei ricordi indelebili, da mostrare ad amici e parenti, ma soprattutto tenerveli per voi caramente e segretamente.

Continua la lettura
56

Dimensioni che sono davvero importanti

Ma la caratteristica principale del grifone dell'Himalaya, sta nelle Dimensioni che sono davvero importanti. È infatti lungo più di un metro e possiede oltre due metri e settanta centimentri di apertura alare, risultando uno dei più grandi uccelli esistenti. Sono infatti queste due caratteristiche, ossia l'apertura alare e le grandi dimensioni, che gli permettono di sopravvivere nel difficile habitat in cui vive. Ed è sempre grazie alla grande apertura alare che il grifone dell'Himalaya sfrutta perfettamente le correnti ascensionali, che gli permette e gli facilita la ricerca del cibo, senza fare alcuno sforzo per conquistarsela.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.