L'alimentazione del gatto sterilizzato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Perfetto. Avete sterilizzato il vostro gatto, l'avete seguito nel decorso post operatorio e ora vi state chiedendo: La sua alimentazione sarà quella di prima? La risposta è no. La sterilizzazione produce dei cambiamenti a livello metabolico, perciò anche l' alimentazione del vostro gatto dovrà essere diversa. Ma che cosa succede esattamente? L' appetito aumenta, ma di contro il fabbisogno metabolico si riduce, anche più del 20%. Il gatto adotta uno stile di vita sedentario e così rischia il sovrappeso. Per mantenerlo in forma bastano dei piccoli accorgimenti che però gli assicureranno una vita lunga e sana. Vediamoli insieme.

27

Occorrente

  • Cibo secco per gatti sterilizzati
  • Cibo umido per gatti sterilizzati
  • Acqua pulita
37

Dosare il cibo

Abbiamo detto che uno dei rischi principali per il gatto sterilizzato è il sovrappeso. Il gatto infatti avrà più fame e contemporaneamente accumulerà di più i grassi. Inoltre il gatto si muoverà di meno e mangerà anche per noia. Quindi per prima cosa dobbiamo dosare il cibo. Individuiamo la quantità di cibo necessaria per il suo fabbisogno giornaliero, che sarà minore rispetto a prima, e dividiamola in più razioni da distribuire nel corso della giornata.

47

Scegliere i croccantini giusti

Quali sono i croccantini giusti? Quelli studiati appositamente per i gatti sterilizzati. La loro formulazione contiene meno grassi, meno sali minerali e più fibre. Il gatto adesso ha bisogno di meno calorie, ecco perché il quantitativo di grassi è inferiore. Le fibre invece aiutano ad alleviare il senso di fame e riducono l' assorbimento dei grassi. Inoltre i gatti con uno stile di vita più sedentario si puliscono di più, e perciò aumenta anche la quantità di bolo di pelo. Le fibre lo aiutano nel loro smaltimento.

Continua la lettura
57

Alternare con il cibo umido

Per fornire al nostro gatto un' alimentazione bilanciata, inseriamo oltre al cibo secco (i croccantini) anche una percentuale di cibo umido (patè, bocconcini). Questo cibo è importante perché dà al gatto una sensazione di sazietà maggiore e favorisce il dimagrimento. Inoltre lo "costringe" a bere attraverso l' alimentazione, il gatto infatti sente poco lo stimolo della sete.

67

Stimolare la sete

Come abbiamo detto, il nostro gatto diventerà più pigro, anche nel bere. Questo è pericoloso, perché così aumenta il rischio di calcoli e cistiti, dato che l' urina ristagna troppo a lungo nella vescica. Dobbiamo quindi cercare di invogliarlo a bere il più possibile. Mettiamo varie ciotole in più punti della casa e cambiamo l' acqua spesso. Facciamo in modo che sia sempre fresca e pulita (anche procurandoci una fontanella che ricircola l'acqua). Cerchiamo anche di fargli mangiare alimenti ricchi di sodio che stimolano la sete.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per mantenere in forma il vostro gatto non concentratevi soltanto sull' alimentazione, ma cercate di fargli fare del movimento. I giochi che simulano la caccia di solito sono i più efficaci. Potete anche mettere del cibo in luoghi un po' difficili da raggiungere, così dovrà faticare prima di mangiarlo.
  • Se non volete affidarvi ai cibi già pronti, potete rivolgervi ad un veterinario che vi preparerà una dieta personalizzata. Sarete voi quindi, seguendo le sue indicazioni a preparargli i pasti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Guida a una corretta alimentazione del gatto

Avere un animale domestico non significa solo avere un amichetto peloso da coccolare e con cui giocare. L'amico a quattro zampe ha anche bisogno di cure. E questo vale indistintamente per il gatto e per il cane. Gatto e cane però hanno una struttura...
Gatti

L'alimentazione del gatto in estate

Se avete un gatto e vi state chiedendo quale sia l'alimentazione adatta da somministrargli in estate, vi conviene leggere i vari passi di questa guida per saperne di più. I gatti in genere mangiano di tutto, ed oltre ai cibi freschi adorano anche quelli...
Gatti

Cura del gatto: l'alimentazione

Quando scegliamo di accudire degli animali domestici dobbiamo essere consapevoli del fatto che non basta dare loro le attenzioni in termini di affetto e di compagnia. Come ben sappiamo, i gatti devono seguire un'alimentazione molto ferrea che non può...
Gatti

Consigli di alimentazione per cuccioli di gatto

Quando un nuovo gattino entra a far parte della famiglia, occorre già avere le idee chiare su come alimentarlo correttamente. Non bisogna dunque farsi trovare impreparati ed è necessario avere in casa tutto l'occorrente che serve per garantirgli cibo...
Gatti

Alimentazione del gatto: alimenti e regole da seguire

Il gatto è un carnivoro con gusti alquanto difficili. Se vive fuori casa non ci sono problemi dato che sceglie le sue prede, ma se è domestico dovrete trovare il cibo che meglio lo soddisfa. Inoltre dovrete preoccuparvi di integrare la sua alimentazione...
Gatti

L'alimentazione del gatto convalescente

Se il vostro gatto ha subito un piccolo intervento chirurgico o è reduce da un periodo di malattia dettata magari da un'infezione intestinale, nel periodo di convalescenza è opportuno dargli da mangiare dei cibi appropriati che servono a ripristinare...
Gatti

10 luoghi comuni sulla sterilizzazione del gatto

Niente paura, voi che siete padroni di gatti. La sterilizzazione del micio è divenuto un intervento ormai di assoluta routine. Anzi, quasi doveroso, si direbbe. E non solo per evitare il triste fenomeno del randagismo felino, ma anche per far godere...
Gatti

Consigli di alimentazione per gatti anziani

Anche i nostri amici pelosi invecchiano, dobbiamo quindi sapere che le loro esigenze dal punto di vista dell'alimentazione cambiano. Come per l'uomo infatti, anche il gatto con l'avanzare dell'età non può nutrirsi nello stesso modo. Occorre quindi prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.