L'alimentazione del pitone reale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pitone reale è un particolarissimo serpente appartenente alla famiglia dei pitoni, chiamato anche pitone a palla proprio per la classica posizione che assume questo rettile quanto si sente intimorito. Se ci troviamo a dover curare questo animale, prima di iniziare è importante conoscere tutte le informazioni che lo riguardano come ad esempio il clima ideale, l'alimentazione, il suo habitat e molto altro ancora, in questo modo permetteremo al pitone reali di crescere sempre in perfetta forma. Per trovare tutte le varie informazioni, potremo cercare su internet fra le moltissime guide esistenti, quelle che riguardano questo rettile ed in pochissimi secondi riusciremo a trovare tutto quello che ci serve. Nei passi successivi, in particolare, vedremo qual è L'alimentazione del pitone reale.

25

Occorrente

  • Roditori, piccoli mammiferi o volatili
35

Dimensioni delle prede

Il Pitone Reale è solito nutrirsi principalmente di roditori, piccoli mammiferi e certe volte anche volatili, dopo averli uccisi per obbligo (essendo normalmente un animale piuttosto tranquillo). Si deve porre particolare attenzione nella scelta della preda, le sue dimensioni non devono superare la larghezza del diametro del serpente poiché non essendo abituato a masticare, il Pitone Reale potrebbe avere dei seri problemi di digestione se il suo boccone risulta troppo grosso.
Bisogna poi sapersi regolare in base alla taglia e all'età del serpente, man mano che il rettile cresce, anche le dimensioni del suo pasto dovranno essere aumentate. Per esempio, passeremo da un topo a un coniglio. Quando il serpente sarà sazio lo fa capire chiaramente ritirandosi nella sua tana senza uscirne per un giorno intero.

45

Particolarità sulle modalità di alimentazione

Non allarmiamoci se il Pitone Reale interrompe improvvisamente di mangiare. Questo serpente infatti può smettere di mangiare sia nel periodo immediatamente precedente a quello della muta, sia in qualsiasi altro periodo particolare come l'adattamento ad un nuovo stile di vita, ad una nuova stagione o anche ad un nuovo tipo di alimentazione. Capita certe volte che individui di questa specie in cattività smettano di nutrirsi durante l'inverno senza un apparente motivo, ma ciò è normale e non reca assolutamente alcun danno alla loro salute.

Continua la lettura
55

Consigli

Non preoccupiamoci di fornire eccessivo cibo al nostro animale, meglio il digiuno piuttosto che un carico extra di cibo. Teniamo presente infatti che un serpente in cattività non è libero di muoversi e bruciare calorie ed il troppo cibo potrebbe causargli molti problemi. Una passeggiata sulle nostre braccia ogni tanto, lontano dal pasto, potrebbe rivelarsi ottima per la sua digestione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allevare un pitone

Il pitone è un grosso serpente che vive in Asia, Africa e Australia: spesso di lunghezza notevole (raggiunge anche i 10 metri), presenta denti molto sviluppati a forma di uncino con i quali assale mammiferi di media taglia. Nonostante la pericolosità,...
Rettili e Anfibi

Come tenere un pitone in casa

Come si sa: "de gustibus...". E in virtù di questo principio, ciascuno rivolge le proprie attenzioni verso tutto ciò che gli piace di più. Accade la stessa cosa nell'ambito della scelta di un animale da tenere in casa. Ultimamente si assiste ad un...
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente a sonagli

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente...
Rettili e Anfibi

Serpenti da appartamento: quali scegliere

Cani e gatti sono senza dubbio tra gli amici più apprezzati. Esistono anche molti amanti dei piccoli roditori, di criceti e conigli. E poi tanti adoratori dei pesci, che trovano rilassante e stimolante curare i piccoli ospiti e il loro habitat artificiale....
Rettili e Anfibi

Serpenti: guida alla muta

Prima di adottare un animale si dovrebbero cercare più informazioni possibili sulle cure di cui ha bisogno. Per farlo potremo rivolgerci al nostro veterinario di fiducia, oppure, potremo ricercare su internet una delle moltissime guide che ci spiegherà...
Rettili e Anfibi

Le razze più grandi di lucertole

Animali a sangue freddo le lucertole sono una razza molto antica di animali, presenti sin dai dinosauri, per questo molto variegata, infatti se ne contano migliaia di specie di rettili tutte diverse, e non mancano gli esemplari strani, oppure gli esemplari...
Rettili e Anfibi

Serpente domestico, come prendersene cura

Il serpente è un animale impegnativo da tenere in casa, sia per la cura sia per quanto riguarda la questione economica, più di quanto si possa immaginare. Importantissima è la scelta del serpente, perché non possono essere allevati tutti allo stesso...
Rettili e Anfibi

Come allestire una teca per camaleonti

I camaleonti sono degli animali che tendono quasi sempre ad essere sedentari ed inoperosi. La loro principale caratteristica è quella di riuscirsi a mimetizzarsi, cioè tendono a colore in base all'ambiente in cui si trovano. Noi, infatti, li conosciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.