L'allevamento del petauro dello zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il petauro dello zucchero è un piccolo mammifero marsupiale australiano della famiglia dei Petauri. Viene denominato anche "scoiattolo volante", per via della sua particolare caratteristica: è capace di spiccare lunghi salti e di planare per mezzo di una membrana che si estende dagli arti anteriori fino a quelli posteriori che gli permette, appunto, di scendere di quota lentamente. Può raggiungere i 40 cm di lunghezza comprensivi di coda, con quest’ultima che può superare anche la lunghezza del corpo. Una soffice pelliccia grigiastra e rossiccia ricopre tutto il corpo, la testa è allungata e di forma triangolare, con gli zigomi molto sviluppati e gli occhi molto grandi e neri per via della sua prevalentemente attività notturna. La gestazione dura poco più di 2 settimane e alla nascita il cucciolo è praticamente un feto immaturo, terminerà il suo sviluppo nel marsupio materno. Ecco quindi, L'allevamento del petauro dello zucchero.

27

Occorrente

  • Gabbia spaziosa
  • Dieta onnivora
37

Habitat

La gabbia dove tenere il nostro marsupiale deve essere molto spaziosa e grande. Se si ha la possibilità, è preferibile costruirsela abbondando con le misure, soprattutto in altezza. In commercio ne esistono molte che potrebbero andare, ma con un po' di manualità possiamo scegliere la prima opzione. Un ottimo esempio da tener in mente può essere una voliera per uccelli. All'interno però, non deve assolutamente mancare una casetta che fungerà da tana soprattutto durante le ore del giorno.

47

Alimentazione

Questi piccoli animaletti sono onnivori e si nutrono di manna (una linfa zuccherina che, proprio per questo, dà il nome a questi piccoli animali), mangiano poi frutta, vegetali dolci e insetti. In cattività si deve fornire ad essi un buon rapporto di calcio, che può essere somministrato utilizzando il calcio che si usa anche per i rettili o ossi di seppia. La loro dieta è particolarmente varia. Si basa principalmente su un’alta percentuale di frutta e per il resto di vegetali. Si può offrire loro alimenti come: frutta, carote, insetti, tuorli d’ uovo, marmellata, miele, nettare per uccelli e polline.

Continua la lettura
57

Caratteristiche

Nei petauri è difficile distinguerne il sesso, poiché la maturità sessuale arriva a circa 12 mesi nella femmina e qualche mese più tardi nel maschio. Attorno ai 7 mesi di vita inoltre, nei maschi, può formarsi sulla testa una zona priva di peli, utile al riconoscimento del sesso, ma non in modo sicuro. Il cucciolo, appena nato, si arrampica con le proprie forze fino al marsupio e, raggiunto il marsupio, continuerà il proprio sviluppo fino allo svezzamento. Di base, non è molto facile addomesticare queste creature, tuttavia con costanza e perseveranza riusciremo tranquillamente nell'intento.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Armarsi di tanta pazienza e buona volontà.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come creare un allevamento di furetti

Il furetto è sicuramente per chi piace un animale molto bello ed affascinante. Molto più spesso, soprattutto negli ultimi anni questo animale sta diventando un vero e proprio animale da compagnia, che non solo si rivela un buon compagno di giochi, ma...
Altri Mammiferi

Come avviare un allevamento di cavalli

Ci sono certi mestieri e certe attività che si svolgono, oltre che per passione, per una vera e propria vocazione poiché richiedono una dedizione assoluta, un enorme coraggio ed una grande intraprendenza. Tra le attività più antiche svolte dall'uomo,...
Altri Mammiferi

Come allevare suini

Tra gli animali da allevamento, i suini ricoprono sicuramente un posto d'onore: i motivi di tale successo, che si presenta quasi distinzione in tutto il mondo, sono molteplici. Innanzitutto, sono animali non particolarmente esigenti, sia dal punto di...
Altri Mammiferi

Tutto sul lama

Il lama è un animale di grandi dimensioni. Può arrivare a pesare tra i 130 e i 155 kg ed è in grado di trasportare carichi fino a 96 kg ad una velocità di 26 km/h percorrendo terreni accidentati di montagna ad un'altitudine di circa 5000 m. Il lama...
Altri Mammiferi

Come allevare conigli da carne

I conigli appartengono alla famiglia dei leporidi e generalmente vengono allevati per l'ottima carne che se ne ricava. Ultimamente però il coniglio è presente in tantissime abitazioni come animale domestico da compagnia. Leggendo questo semplice tutorial...
Altri Mammiferi

Le più famose razze di conigli da allevare

Per allevare dei conigli non è necessario abitare in aperta campagna poiché basta avere a disposizione un grande giardino. Di fondamentale importanza, però, se si decide di allevare un qualsiasi animale, garantigli una condizione di vita adeguata,...
Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
Altri Mammiferi

Come allevare i pipistrelli

Il pipistrello è un mammifero non molto famoso e legato spesso ad alcune leggende che raccontano delle loro storie terribili. Innanzitutto, bisogna assolutamente sfatare due affermazioni: i pipistrelli si attaccano ai capelli della gente e si nutrono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.