L'otite del gatto: sintomi e cure

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I nostri amici a quattro zampe ci assomigliano molto per molti aspetti, anche dal punto di vista salutare. Malattie per noi molto comuni e magari blande, possono colpire anche gli animali domestici, ma con conseguenze più gravi delle nostre, un esempio è l'otite. Che cos'è l'otite? E come si cura? Ed è proprio di questo che vi parlerò in questa guida, nello specifico vi parlerò di come si sviluppa L'otite del gatto: sintomi e cure.

26

Occorrente

  • Un buon veterinario.
36

Il gatto è un meraviglioso animale domestico, abbastanza tranquillo e riservato. Ma, come tutti gli animali, anche il gatto è soggetto ad alcune malattie come l'otite. Che cos'è l'otite? L'otite è un infiammazione dell'orecchio, che può colpirlo in più parti. Generalmente, nel gatto, l'otite colpisce la parte più esterna dell'orecchio, ma se non curata adeguatamente e tempestivamente, può arrecare gravi danni fino alla rottura del timpano. Le cause del l'otite sono molto comuni ed hanno molto a che fare col tipo di vita del gatto: si tratta di una patologia scaturita da batteri quali gli acari, ad esempio.
Un gatto che tende a passare del tempo fuori casa, nei giardini o in campagna, ha più possibilità di sviluppare l'otite. Ma anche un gatto di casa, la cui pulizia delle orecchie è carente, può soffrire di otite. Essa può divenire anche cronica e durare mesi, addirittura anni nei casi peggiori.

46

Seppur il gatto sia un animale molto discreto, esso vi farà capire quando l'orecchio gli starà dando problemi.
Certamente bisogna fare caso al suo comportamento: se notate che il vostro gatto si gratta spesso l'orecchio, cammina in maniera instabile e sbilenca, perde liquido dall'orecchio, emana cattivo odore, tende a scuotere la testa oppure non è propenso a farsi accarezzare in prossimità dell'orecchio, allora siete di fronte ad un caso di otite. Nei casi più gravi potreste anche riscontrare inappetenza e vomito.
Che cosa dovreste fare in questo caso?

Continua la lettura
56

Per prima cosa dovrete cercare di calmare il vostro gatto e portarlo subito dal veterinario. Le otite sono causate dai batteri quali gli acari già citati precedentemente, ma possono anche essere il sintomo più blando di malattie peggiori, quali in tumore ad esempio. Il vostro veterinario, in base alla diagnosi caso per caso, vi saprà indicare la terapia più adatta. Nel peggiori dei casi, il veterinario dovrà sedare il gatto e ripulire il condotto uditivo da eventuali impurità che si sono accumulate. Qualora ci dovessero essere polipi o tumori, bisognerà intervenire chirurgicamente.
Nei casi più comuni e scatiriti da batteri o parassiti, le cure del l'otite sono a base di antibiotici.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultate tempestivamente un veterinario per evitare che la situazione peggiori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Gatti: come riconoscere i sintomi della nausea

Il gatto è un animale domestico indipendente ed amante del proprio territorio, anche in casa; infatti, predilige sempre gli stessi luoghi, è metodico nelle sue operazioni di pulizia quotidiana, ma è anche curioso, tanto che a volte si spinge inconsciamente...
Gatti

Come sapere se il nostro gatto ha la febbre

I gatti sono a tutti gli effetti membri della famiglia, e prendersi cura di un animale significa provvedere alle sue cure, dunque non solo un'alimentazione sana e completa ma anche le cure mediche del caso, per esempio in caso abbia la febbre. Sì, perché...
Gatti

Come pulire le orecchie al gatto

Adottare un animale, come sappiamo, porta nella casa sempre molta allegria e compagnia. Naturalmente prima di decidere di adottarne uno, è necessario essere assolutamente sicuri di potergli sempre garantire una corretta alimentazione, tutte quante le...
Gatti

Come prendersi cura di un gatto persiano

Il gatto persiano ha un pelo davvero folto e lungo e un musetto "schiacciato". Non è una razza sorta spontaneamente ma appartiene ad una specie voluta e selezionata dall'uomo. Proprio per questo non è dotata di difese innate per i piccoli "inconvenienti"...
Gatti

Come prenderti cura del tuo gatto

Dopo un'attenta valutazione hai deciso di adottare una piccola palla di pelo felina! Aprire le porte di casa ad un micio è l'inizio di una bellissima avventura, fatta di scoperte e divertimento. Al contrario di quanto si possa pensare infatti, il gatto...
Gatti

Come salvare il vostro gatto dall'avvelenamento

Avete notato che il vostro gatto respira faticosamente? Oppure altri sintomi come il vomito o una strana debolezza? Esistono molteplici sostanze nocive capaci di mettere a rischio la vita del vostro adorato gatto: quando il felino rimane dentro l'appartamento...
Gatti

Gattino appena nato: consigli su latte e cure

Soprattutto per chi abita in campagna, ma ormai anche nei centri cittadini, è molto facile trovare dei gattini neonati che non hanno più la loro mamma a prendersi cura di loro e che necessitano di nutrimento e attenzioni. Molto spesso i gatti randagi...
Gatti

Come capire se un gatto è triste

Avere un gatto in casa è sicuramente una realtà che migliora le giornate. Gli amanti del gatto sono in continua ascesa e sono sempre di più le adozioni di questi curiosi felini. I gatti sono animali particolari, dall'indole territoriale e indipendente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.