La comunicazione del gatto: come interpretarla?

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Osservare un gatto è una bellissima esperienza in quanto in alcuni casi si riescono a percepire le loro sensazioni nei nostri confronti e del mondo che li circonda. Il più delle volte capita però di non capire cosa vogliano comunicarci e questo risulta leggermente frustrante perché vorremmo interagire con loro ogni momento. In questa guida spiegherò come capire la comunicazione del gatto e soprattutto come interpretarla, per cogliere ogni segnale del nostro amico a quattro zampe.

25

Osservare la coda

Se un gatto ci si avvicina con la coda ritta, vuole comunincarci che è felice di vederci e ispiriamo fiducia, quindi basterebbe fare sue coccole per remderlo ancora più contento. Se capita di avvicinarsi ad un bel gattone, indotti dalla sua coda che si agita come fosse quella di un cane, convinti che essa rappresenti un canale di accesso spensierato e gioviale, ci imbatteremo di certo nella reazione più inaspettata che potessimo attenderci: il felino si pone in atteggiamento difensivo se non aggressivo. In questo caaso occorre lasciar perdere le coccole almeno per il momento.

35

Ascoltare le fusa

Il gatto fa le cosiddette fusa: sonorità dolcissime effuse dal suo corpo ed associate a movimenti fluidi delle zampe anteriori, che tanto somigliano all'atto di "impastare" o di "pigiare"! Questa è la famosissima danza del latte, un ricordo ancestrale che il gatto collega alla sua mamma e, nello specifico, al momento dell'allattamento: quando, per favorire la fuoriuscita del latte materno, le zampe dei cuccioli devono pigiare le sue mammelle. La cosa straordinaria è che la pratica di questa danza, che il gatto adulto trasferisce generalmente su persone o cose (come coperte o maglioni), viene posta in essere anche da gatti che non hanno avuto con la madre il benché minimo contatto: è, quindi, un istinto primordiale legato alla sua stessa natura!

Continua la lettura
45

Riconoscere i segnali

Esistono altri modi con cui il gatto comunica: miagola quando vuole esprimere vocalmente la sua presenza od un saluto o la richiesta di un attenzione; "soffia", assumendo una tipica espressione aggressiva, quando, invece, stia dimostrando il suo più profondo dissenso verso qualcuno o qualcosa; dorme a pancia all'aria (ma questo è tipico anche dei cani) quando dimostra il suo completo abbandono ed il suo totale affidamento alla persona od alla situazione che sta vivendo; si rannicchia puntando in alto la parte posteriore del suo corpo e contraendo quella anteriore verso il basso quando sta per attaccare qualcosa o semplicemente scattare, per gioco, in un sobbalzo; gratta e spesso distrugge superfici come cartoni, divani, letti o tende per "farsi le unghie", sgranchirsi, cioè, gli artigli quando sono indolenziti.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservare bene la postura e gli atteggiamenti di un gatto prima di avvicinarci a lui.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come far fare le fusa al gatto

Come sappiamo tutti avere un gatto in caso migliora la qualità della nostra vita. Ciò perché non solo il gatto ci fa compagnia e ci tiene occupati, ma sembra anche che le sue fusa abbiano degli effetti positivi sul nostro stato psico-fisico. Certo...
Gatti

10 regole per vivere felice con il tuo gatto

Uno degli animali da compagnia preferito dalle famiglie, oltre al cane che è l'animale domestico per eccellenza, è il gatto. Il gatto è un compagno molto diverso dal cane. Mentre il cane è sempre molto affettuoso, ovviamente se bene educato, il gatto...
Gatti

10 regole per far affezionare il gatto

Se possiedi un gatto ti sarai reso conto personalmente quanto è indipendente ed opportunista, nonostante abbia tra le prime passioni quella di fare le fusa per ottenere qualche grattino. Il problema però è riuscire a farlo affezionare. In questa guida...
Gatti

Come comprendere il linguaggio del gatto

Fortunati possessori di un micio…vi sarete certamente accorti che anche il vostro inquilino a quattro zampe cerca di stabilire un rapporto di comunicazione con voi. A suo modo, naturalmente… Vediamo come comprendere il linguaggio del nostro gatto...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

Come fare ingrassare un gatto

Chi possiede un gatto normalmente è molto attento alla sua alimentazione e cerca, per quanto possibile, di evitare che esso ingrassi troppo: questo perché l'aumento smodato di peso nel gatto comporterebbe una sterilizzazione e castrazione. Ma ci sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.