La famiglia degli antropodi: caratteristiche e suddivisione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli antropodi appartengono al gruppo degli invertebrati che comprende delle specie molto note come ad esempio i ragni gli scorpioni e millepiedi tanto per citarne qualcuno. La specie si suddivide poi in 4 gruppi che vengono identificati come Aracnidi, Miriapodi, Crostacei ed insetti. I primi due vivono soltanto sulla terra, mentre i crostacei nel mare e gli insetti in terra ed in cielo. In riferimento alla famiglia degli antropodi, ecco una guida dettagliata con caratteristiche e suddivisione delle specie.

26

Lo sviluppo avviene per metamorfosi

Alcune specie di antropodi si sviluppano attraverso un processo di metamorfosi e il loro corpo comprende testa, addome e torace e alcuni presentano ali mentre altri sono provvisti di antenne. In tutti i casi hanno degli occhi con delle particolari caratteristiche gli consentono sia l'orientamento che i movimenti.

36

Il corpo è segmentato e simmetrico

Gli antropodi sono degli esseri protostomi, con corpi simmetrici e fortemente segmentati. La segmentazione interessa sia la struttura esterna che quella interna. Alcuni di questi segmenti sono fusi per formare parti di corpo denominate tagmata che includono la testa, il torace e l'addome, ed il processo e la condizione di fusione viene definita tagmosis.

Continua la lettura
46

Il corpo è coperto da un esoscheletro

Il corpo degli antropodi è coperto da un esoscheletro composto nella maggior parte da chitina, ovvero un tipo di polisaccaride di matrice proteica, e da lipidi e altre proteine che insieme al carbonato di calcio svolgono un ruolo specifico nella vita di questi esseri. Ogni segmento del corpo si compone inoltre di una coppia di appendici anch'esse segmentate e congiunte, che in molti animali sono modificate o addirittura mancanti. Gli antropodi in genere crescono in proporzione al loro esoscheletro con un processo chiamato ecdysis.

56

Il sitema circolatorio è aperto

Il movimento delle appendici, è controllato principalmente da un complesso sistema muscolare liscio e striato. La maggior parte degli antropodi hanno due occhi composti e uno semplice, che singolarmente o insieme possono essere ridotti o assenti in alcuni gruppi. La cavità del corpo è aperta con uno spazio pieno di tessuti, seni e sangue per cui anche il sistema circolatorio è aperto.

66

La respirazione avviene attraverso la superficie del corpo

Negli antropodi la respirazione avviene attraverso la superficie del corpo, e/o tramite gola, trachea o polmoni. Il sistema nervoso si basa su un anello che circonda la faringe, e che collega il cervello con un paio di nervi ventrali. La fecondazione è interna nella maggior parte degli antropodi, ma non in tutti i gruppi; infatti, nel caso degli ovipari lo sviluppo spesso procede con qualche forma di metamorfosi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

La famiglia dei crostacei: caratteristiche e suddivisione

Chi ama il mare conosce bene quali meraviglie celano le acque del nostro pianeta. Dai pesci più grandi alla barriera corallina, i colori e gli immensi fascini lasciano a bocca aperta per lo stupore chiunque si avventuri in mare. Tra gli abitanti delle...
Invertebrati e Insetti

La famiglia degli Echinodermi: caratteristiche e suddivisione

Gli echinodermi sono delle specie animali di medie dimensioni che superano le 5500 unità, e vivono esclusivamente negli ambienti marini. Un esempio sono la stella marina ed il riccio. In riferimento a ciò, ecco una lista con le principali caratteristiche...
Invertebrati e Insetti

Come nasce una farfalla

La farfalla è un insetto che appartiene all'ordine dei Lepidotteri. Il suo corpo è diviso in tre parti: testa, torace e addome. Ha quattro ali, sei zampe e due antenne posizionate proprio sul capo. È inoltre dotata di una piccola proboscide con la...
Invertebrati e Insetti

Le caratteristiche degli insetti

Gli insetti sono tra le specie animali più evolute. Infatti, grazie alle loro peculiarità, gli insetti sono a meno rischio di estinzione rispetto ai mammiferi, ai pesci o ai volatili. Basti pensare che nonostante ci siano moltissime varietà di insetti,...
Invertebrati e Insetti

Tutto sulle formiche

Le formiche assomigliano molto alle termiti, con cui vengono spesso confuse ma, a differenza di queste, le formiche possiedono una caratteristica importante: la vita stretta fra addome e torace. Molte persone credono che le formiche siano animali infestanti,...
Pesci

Come allestire un acquario per ciclidi

I Ciclidi si differenziano dai comuni pesci d'acquario per la varietà cromatica e per il carattere. I maschi, in modo particolare, si mostrano molto più territoriali durante il corteggiamento e l'accoppiamento. I Ciclidi sono benevoli soprattutto con...
Cani

La classificazione tassonomica del cane

Come tutte le specie viventi esistenti, anche il Canis Lupus Familiaris, ovvero il comune cane domestico, può essere classificato dal punto di vista biologico utilizzando le regole introdotte nel 1758 da Carlo Linneo, il botanico svedese da cui deriva...
Invertebrati e Insetti

Come si suddividono gli invertebrati

Gli invertebrati sono una categoria di animali che si accomuna in base ad una caratteristica specifica, ovvero il fatto di essere privi di colonna vertebrale e scheletro interno. Spesso, infatti, si utilizza il termine "invertebrati" senza avere ben chiaro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.