Le caratteristiche della manta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel mondo, esistono moltissime tipologie di animali differenti, che variano a secondo di quale paese o habitat si prende in considerazione. Viaggiando intorno al globo, infatti, è possibile incontrarne di bellissime e coloratissime, soprattutto se ci si immerge all'interno dell'oceano. Tra queste specie, è possibile citare la manta. Quest'ultima è il più grande dei pesci cartilaginei ed appartiene alla famiglia delle Myliobatidae. Essa è distinguibile per la sua particolare forma romboidale. Per saperne di più in merito, nei passi successivi di questa guida, vi sarà spiegato chiaramente alcune delle caratteristiche tipiche della manta.

25

Caratteristiche fisiche

Anzitutto, come già accennato in precedenza, il corpo della manta è romboidale, gli occhi si trovano sul dorso e la bocca e le branchie sul ventre. Le branchie sono, inoltre, dotate di un filtro per il plancton. La pelle dell'animale è costellata da punte, mentre lo scheletro è cartilagineo. È larga fino ad otto metri e può raggiungere una apertura alare di quattro-nove metri. Il suo peso varia tra i milleduecento e i millequattrocento chili. Questa specie non scende mai sotto i centoventi metri dal livello del mare e preferisce stare in superficie.

35

Riproduzione

Oltre a ciò, la manta è capace di convogliare i microrganismi utilizzando delle pinne cafaliche. Le mante raggiungono la maturità sessuale a circa cinque anni e si ritrovano insieme in acque tropicali per accoppiarsi nel periodo tra inverno e primavera, stando vicino alle coste. I maschi corteggiano le femmine nuotandogli dietro e, dopo circa mezz'ora, la femmina si lascia afferrare. Successivamente, il maschio si posiziona ventre contro ventre con essa ed avviene la riproduzione vera e propria.

Continua la lettura
45

Leggende riguardanti la manta

Successivamente, la gestazione dura circa tredici mesi e, alla nascita, il piccolo nasce vivo poiché sono animali ovovivipari, quindi l'uovo si schiude all'interno della madre. Solitamente, il piccolo di manta pesa circa undici chili ed è lungo un metro o un metro e mezzo, ma cresce molto rapidamente tanto che in un anno raddoppia il peso e la lunghezza. La manta gigante è spesso confusa con la Mobula, ma questa differisce dalla prima poiché più piccola e poiché sprovvista di mascelle. Nelle tradizioni tribali, questo animale è sempre stato considerato come un demonio maligno e spesso proposto nelle leggende come la bestia a cui venivano sacrificati gli uomini. Al giorno d'oggi, invece, viene spesso utilizzata come tatuaggio porta fortuna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano è un'antica razza di cane originaria dell'Italia meridionale Questo cane massiccio viene spesso utilizzato come guardia e difensore della famiglia per merito dell'istinto di protezione e il suo aspetto temibile. La razza è stata...
Pesci

Come e dove pescare il barbo

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come e dove poter pescare il barbo. Iniziamo subito con il dire che il Barbo è un ottimo pesce di medie dimensioni dai 25 ai 30 cm. Con punte di 50 cm e 5 chili di peso. Si presenta...
Pesci

Come riconoscere l'ombrina

L'ombrina è uno tra i pesci più apprezzati dalle famiglie italiane: è una specialità di pesce molto gustosa e ricercata che si presta a diversi piatti e cotture. È facilmente reperibile nei mercati, trovandosi anche congelata o di allevamento. Ma...
Cani

Tutto sul border terrier

Il Border Terrier è un cane che deve il suo nome alla regione che si trova tra la Scozia e l'Inghilterra. Questa razza, come tutti i Terrier, venne selezionata per la caccia a piccoli animali come: topi, tassi, lontre, volpi e piccoli roditori. Si pensa...
Pesci

Guida ai principali pesci del Mediterraneo

I fondali marini vengono popolati da diverse specie di pesci. Pur differenti in dimensioni, colore e caratteristiche, convivono insieme in un perfetto equilibrio naturale. Questo mondo sconfinato affascina grandi e piccini. Non bisogna andare troppo lontano...
Pesci

Come Riconoscere La Salmo Trutta

La Salmo trutta è un pesce tipico delle acque del Nord Italia e della Slovenia. Di solito si trova nei fiumi e nei torrenti, anche in quelli montani. Esso presenta il corpo e il capo normalmente allungati, la pinna caudale invece è abbastanza sviluppata....
Rettili e Anfibi

I principali rettili delle paludi Italiane

Quando pensiamo ai rettili delle paludi in genere immaginiamo i grandi coccodrilli che infestano gli specchi d'acqua degli Stati Uniti o dell'Australia, oppure gli enormi serpenti della jungla. A questi animali particolari e misteriosi il cinema mondiale...
Rettili e Anfibi

Tutto sul boa costrictor

Il boa constrictor o più precisamente constrictor è un serpente che appartiene alla famiglia dei boidi, come il pitone e l’anaconda. Il nome deriva dal modo con il quale uccide le prede; le avvolge col suo lungo corpo e inizia a stringere aumentando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.