Le vaccinazioni obbligatorie per portare il cane all'estero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La bella stagione arriva portando tanto sole e la voglia finalmente di partire per le meritate vacanze. Purtroppo il periodo estivo è anche tristemente scandito da moltissimi abbandoni di animali. Eppure portare il nostro amato amico peloso con noi è possibile. Inoltre poter trascorrere delle fantastiche vacanze insieme ai nostri amici può rivelarsi davvero indimenticabile. Per poter viaggiare all'estero con i nostri cani è però necessario conoscere alcune norme sanitarie indispensabili. Andiamo allora a scoprire insieme le vaccinazioni obbligatorie per portare il cane all'estero.

27

Occorrente

  • Libretto sanitario
  • Passaporto europeo
  • Passaporto comunitario
37

Il primo step indispensabile consiste nell'informarsi sulle norme sanitarie relative agli animali vigenti nel paese dove intendiamo soggiornare. Questo passaggio è molto importante per evitare spiacevoli inconvenienti. È poi necessario provvedere alle vaccinazioni per tempo, evitando di correre ai ripari gli ultimi giorni. Controlliamo inoltre il libretto sanitario del nostro amico a quattro zampe per assicurarci che le vaccinazioni siano tutte in regola.

47

Per il nostro amico peloso il libretto sanitario rappresenta un promemoria di tutti gli interventi che ha affrontato. Quando decidiamo di partire per una vacanza oltre i confini del nostro paese dobbiamo quindi sostituirlo con il passaporto comunitario. Compilarlo adeguatamente sarà quindi compito del nostro veterinario di fiducia. Inoltre dal 2004 per viaggiare all'estero con i nostri cani è obbligatorio il passaporto europeo. In questo passaporto canino sono contenute tutte le informazioni riguardanti il nostro cane, comprese quelle sanitarie.

Continua la lettura
57

Per passare il confine con il nostro cagnolino la profilassi per la rabbia rappresenta l'unica vaccinazione obbligatoria per accedere all'estero. È poi attraverso il documento che le autorità potranno verificare l'avvenuta vaccinazione contro la rabbia. Qualche difficoltà maggiore è possibile incontrarla se il nostro cucciolo ha meno di tre mesi. Molti paesi europei infatti non permettono l'introduzione di cani sotto i tre mesi dato che ancora non hanno completato il ciclo vaccinale nei confronti della rabbia. Per questo motivo è opportuno contattare l'Ufficio Consolare del paese che intendiamo visitare per verificare la possibilità di viaggiare entro i suoi confini con il nostro cucciolo. È bene sapere che alcuni paesi europei, come la Gran Bretagna, potranno richiedere un test di verifica degli anticorpi per il virus della rabbia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Informiamoci sempre per tempo sulle norme sanitarie del paese che vogliamo visitare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come portare il cane dal veterinario

I cani ci riempiono di affetto, ma come tutti gli esseri viventi necessitano di amore e cure, atte al mantenimento del loro benessere fisico e psichico. È necessario seguire il nostro cane nell'alimentazione, nell'igiene quotidiana, nonché nelle eventuali...
Cani

Come fare a portare il cane in aereo

Uno dei problemi che ci attanagliano prima di organizzare le nostre vacanze e dove lasciare e a chi il nostro cane. Infatti viaggiare con il mostro amico fidato nn è sempre semplice e richiede molte accortezze. Uno dei viaggi per il cane più complicati...
Cani

5 consigli per portare il cane a spasso

Prendersi cura di un animale domestico non è così facile come può sembrare. I cari amici pelosi hanno bisogno di molte attenzioni e soprattutto devono sempre avere a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno. In particolare, il cane è un animale...
Cani

5 motivi per portare fuori il cane anche con pioggia, freddo e neve

Un cane è una piacevole compagnia, un amico fedele e leale. Tuttavia, convivere sotto lo stesso tetto, comporta anche parecchie responsabilità. Oltre a cure mediche, cibo ed acqua, non devono mai mancare passeggiate all'aria aperta ed attività fisica....
Cani

Come portare il cane in moto

Se abbiamo un cane ed intendiamo portarlo ogni giorno con noi andando in moto, è importante sapere che ciò è consentito purché l'animale sia accuratamente posizionato sul sellino posteriore, allo stesso modo di come si trasporta un bambino. Nei passi...
Cani

Come portare il cane a fare jogging

Correre è salutare e molte persone praticano jogging regolarmente per tenersi in forma. Sebbene godersi una corsetta in piena solitudine, mentre un lettore mp3 suona le traccie audio preferite, abbia un je ne sais quoi di poetico, portare con sè il...
Cani

Come portare un cane al mare

I cani amano, come molti altri animali, divagarsi, uscendo dal contesto abitativo in cui vivono. Passeggiare lungamente, recarsi in posti nuovi, girovagare all'aria aperta, sia nelle giornate di sole estive che in quelle invernali, sono situazioni che...
Cani

Come portare a spasso il cane: tutte le norme

Qualunque sia la taglia del nostro amico cane, quando lo portiamo a spasso dobbiamo essere ben coscienti del fatto che esistono delle norme da rispettare, delle quali le più generiche sono prescritte da ogni Comune relativamente ai cittadini proprietari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.