Pappagallo Cenerino: caratteristiche e cura

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra gli animali domestici più amati, i pappagalli occupano una posizione rilevante. Si tratta di una specie di uccelli molto socievoli che riesce ad interagire facilmente con l'essere umano divenendo persino molto affettuoso. Le caratteristiche basilari che accomunano tutte le specie di questo volatile sono diverse, tra le tante ricordiamo: il loro becco ricurvo con cui riescono ad aprire i semi, le dita delle zampe che sono quattro e risultano divise in coppia e la parte superiore della mandibola che è fusa con il cranio. Inoltre, una peculiarità di questo pennuto è sicuramente quella di possedere un collo capace di ruotare di 360 gradi. I pappagalli, si suddividono in numerose sottospecie tutte con caratteristiche differenti tra loro. In questa breve guida, ci occuperemo di prendere in esame tutte le particolarità del Pappagallo Cenerino e della cura che essi hanno bisogno per vivere al meglio.

24

Il cenerino del Congo e il cenerino Timneh

Originario delle zone africane, il pappagallo cenerino, prende il nome dal colore delle sue piume che si presentano di un bel grigio cenere luminoso con le punte tendenti al bianco. Il colore della coda, si distingue in base alla specie di appartenenza e può essere marrone o rossa. Infatti, di tale specie di volatile, esistono due differenti tipi: il cenerino Africano Timneh ed il cenerino del Congo. Mentre il primo arriva a misurare i 33 centimetri di lunghezza, quello del Congo risulta leggermente più grande riuscendo a superare i 35 centimetri. I due, inoltre si distinguono in base al colore del loro piumaggio, infatti mentre il cenerino di Timneh possiede le piume più scure, il becco nero sotto e di colore avorio sopra e la coda marrone, quello del Congo risulta più chiaro, il becco è totalmente nero e la coda è rossa.

34

Alimentazione

Come tutti gli esseri viventi, anche il pappagallo cenerino al fine di mantenersi in ottima salute, necessita di una dieta varia composta non soltanto di mele e semi. Se infatti da un lato questi alimenti rappresentano la base per il loro nutrimento e sembrano essere i cibi che maggiormente prediligono, dall'altro l'animale ha la necessità di assumere altre proprietà nutrienti contenute nella frutta, nei legumi, nei cereali e nella verdura. Inoltre, è necessario prestare particolare attenzione agli orari dei pasti che devono essere il più possibili regolari. Oltre ad indicare gli alimenti più adatti per il pappagallo è doveroso sottolineare che ne esistono alcuni altamente sconsigliati, inquanto risultano tossici e velenosi. Tra questi ricordiamo: l'alcol, la caffeina, il miele, i dolciumi, le albicocche, le pesche, il latte, il sale, le bevande gassate, il cioccolato e l'avocado.

Continua la lettura
44

Cura

Come tutti gli animali domestici, i pappagalli cenerini necessitano di particolari cure ed attenzioni. Il primo consiglio è sicuramente quello di scegliere una gabbia adeguata sia come forma che come grandezza. Essa infatti deve essere quadrata o rettangolare e deve essere abbastanza grande per consentire al volatile maggiore libertà. Inoltre, è molto importante prestare attenzione alla temperatura della stanza in cui tenere il vostro amico. Questa deve essere costante e compresa tra i 18 ed i 29 gradi senza mai scendere al di sotto di tali parametri. In può, scegliete per loro un posto dove possa interagire con voi in modo da non lasciarlo troppo tempo solo, ricordate che si tratta di un animale che necessita di compagnia! Non esagerate con il cibo, ma date sembre la giusta porzione giornaliera ed in fine, ma non in termini d'importanza lasciate sempre una vasca colma d'acqua dalle giuste dimenzioni per consentirgli di fare il bagno!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come svezzare un pappagallo cenerino

Il pappagallo cenerino è un uccello molto intelligente, nonché un ottimo compagno di vita. Esso generalmente presenta un colore grigio polveroso, una coda di colore rosso vivo e gli occhi arancioni. È conosciuto come l'"Einstein" dei pappagalli per...
Volatili

Pappagallo Amazzone: caratteristiche e cura

Se in un centro di ornitologia acquistiamo un Pappagallo Amazzone, è importante conoscere a fondo le sue caratteristiche, e soprattutto la cura necessaria affinché possa vivere tranquillamente nell'ambiente domestico. A tale proposito nei passi successivi...
Volatili

Pappagallo Ara: caratteristiche e cura

Il Pappagallo Ara è un volatile regale, dal piumaggio meraviglioso e dal portamento fiero. Nonostante sia un animale più adatto a vivere in cattività, non è raro trovarne alcuni esemplari all'interno delle abitazioni come animale domestico e da compagnia....
Volatili

Pappagallo Calopsitte: caratteristiche e cura

Il Pappagallo Calopsitte consiste in un genere di taglia medio-piccolo, con una forma allungata ed una colorazione grigio scuro su tutto quanto il corpo. La testa ed il ciuffo sono gialli, con due macchie di un bel rosso acceso, che si trovano sulle guance....
Volatili

Pappagallo Cacatua: caratteristiche e cura

Molti tendono ad avere un animale domestico, solitamente gatti o cani, ma in tanti hanno una vera e propria passione per i volatili. Questi ultimi necessitano di una cura diversa rispetto agli altri pertanto, soprattutto quando ci si avvicina per la prima...
Volatili

Pappagallo Inseparabile: caratteristiche e cura

Quando si decide di prendere un animale domestico, occorre conoscere anche le sue caratteristiche per accogliere al meglio il nuovo ospite. Sempre più famiglie trovano nella figura del Pappagallo Inseparabile, un animale socievole pronto a donare amore...
Volatili

Come prendersi cura di un pappagallo

Gli animali da compagnia sono molti; tra essi il cane, il gatto ed il coniglio. La maggior parte delle persone sceglie di avere in casa uno di questi animali, ma ci sono anche alcuni che preferiscono avere un acquario colmo di pesci oppure un altro genere...
Volatili

Come insegnare a parlare ad un pappagallo

I pappagalli non nascono con già la conoscenza del comunicare con l'essere umano inteso come linguaggio. Se abbiamo l'intenzione di prendere un pappagallo con la convinzione che poi un giorno possa parlare con noi, stiamo sbagliando, per far sì che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.