Rimedi naturali per la cura del pelo del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Lavare un gatto non è la più semplice delle cose. Anzi si sa che i gatti odiano l'acqua, a meno che non siano stati abituati da piccolini al rito del bagnetto, ma anche in questa situazione non è detto che da grandi si lascino insaponare. In questo articolo sono elencati alcuni rimedi naturali per la cura del pelo del gatto, in modo da rendere meno traumatico questa operazione e soprattutto meno dannosa per l'animale in questione.

28

L'Aloe Vera

Il gel di aloe vera è molto consigliato per la cura del pelo del gatto. Infatti non ha un odore molto forte e con un batuffolo di ovatta se ne può applicare una piccola nocciolina di gel su tutto il pelo. Il pelo in questo caso oltre ad essere pulito sarà anche morbido e la cute non sarà stressata.

38

Le salviette umidificate.

Anche se in commercio si trovano molte salviette umidificate prodotte esclusivamente per gli animali (cane, gatto e coniglio), in generale i veterinari consigliano le salviette umidificate per i bambini, quindi non quelle per adulti che hanno prodotti troppo aggressivi, ma quelle che si usano per i neonati. Basta usarne un paio e accarezzare il gatto proprio come quando si fanno le coccole; il gatto si rilasserà pensando a carezze senza secondi fini.

Continua la lettura
48

L'olio di Neem

Quest'olio non ha un odore invitante, ma se il gatto riesce a sopportarlo, allora può essere un vero toccasana. L'olio di Neem infatti, non solo aiuta nella pulizia del pelo, ma tiene lontano i parassiti che infestano il gatto, donando anche sollievo ai pruriti che essi provocano.

58

Il tea tree oil

Anche questo tipo di olio è molto efficacia per la pulizia del pelo del gatto. Ma, proprio come l'olio di neem, il tea tree olio ha un odore molto pungente e persistente, e quindi al gatto potrebbe risultare molto fastidioso. Tuttavia se si è particolarmente capaci di tener fermo il gatto, questo tipo di olio sanerà piccole ferite, terrà lontano i parassiti e il pelo del gatto risulterà particolarmente lucido.

68

Acqua e aceto

Per i più temerari, ma anche per i gatti più pazienti, si può provare il bagnetto acqua e aceto. Ovviamente l'acqua del bagno non dev'essere troppo calda, ne troppo fredda (circa 38°), e se si riscalda tutto l'ambiente, il gatto sarà molto più invogliato a rimanere nell'acqua.

78

Acqua e sapone naturale

Sempre tenendo l'acqua a 38° circa è possibile aggiungere del sapone naturale. In questo caso si è sicuri che il gatto non vada a contatto con agenti troppo persistenti e il pelo riceverà una pulizia completa. È importante ricordare che dopo qualunque bagno il pelo del gatto va asciugato accuratamente.

88

Acqua e olio essenziale

Anche l'olio essenziale può essere un'alternativa da usare nell'acqua del bagnetto. In erboristeria se ne trovano di ogni fragranza, basta farsi consigliare per non prendere un olio con un profumo troppo persistente o una sostanza troppo aggressiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come eliminare le pulci dal gatto con rimedi naturali

I nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli che vivono molto tempo fuori casa come i gatti, incorrono spesso in un problema fastidioso, quello delle pulci. Le pulci sono piccoli parassiti che possono insediarsi sul pelo del gatto, provocando prurito,...
Cura dell'Animale

Cura del cane: l'igiene

Il cane è ormai l'amico fedele dell'uomo: vive liberamente nelle nostre case, dorme senza problemi nei nostri letti ma al contempo lecca tutto ciò che trova per strada. Seppure proviamo un amore incondizionato, è necessario ricordare che il cane è...
Cura dell'Animale

Come eliminare le pulci dal cane con rimedi naturali

Con l'arrivo della bella stagione, i cani accompagnati dai loro padroni, frequentano con maggiore assiduità parchi e giardini pubblici, aumentando, così, il rischio di essere attaccati dalle pulci. E' consigliabile agire celermente, le si deve eliminare...
Cani

Come profumare il tuo cane

Molti adorano i cani. Molti li adorano quando sono puliti, con il pelo liscio e profumato. Ma come far sprigionare un odore piacevole alla pelliccia del nostro amico a quattro zampe quando non gli si possono fare dei lavaggi frequenti? In effetti la cute...
Cani

Come comportarsi quando il cane non vuole fare il bagnetto

Il momento del bagno per i nostri amici a quattro zampe non è sempre gradito, infatti mentre alcuni amano stare sotto l'acqua e farsi coccolate e massaggiare con la spugna gradendolo come un'alternativa al solito gioco, altri hanno letteralmente paura...
Cani

Come proteggere i cani dai parassiti

L'estate regala sempre momenti piacevoli con il nostro amico a 4 zampe. Correre e rotolarsi nei campi o sui prati verdi è distensivo. Tuttavia, rappresenta al tempo stesso un pericolo per Fido. Devi preventivamente proteggere il tuo cane, per evitare...
Animali da Compagnia

Come gestire un porcellino d'india

Il porcellino d'India potrebbe essere un ottimo amico di casa se noi siamo in grado di gestire la sua presenza ed essere per lui dei validi padroni. Proviamo ad esaminare se siamo pronti ad accoglierlo in famiglia. Sapevate che il porcellino d’India...
Cani

Come preparare un repellente naturale per le pulci

Con il periodo caldo è necessario proteggere i vostri amici animali dai parassiti, zecche e pulci su tutti. In commercio vi sono tanti collari per difendere i vostri animali, ma se non amate troppo i repellenti chimici, o semplicemente avete tanti animali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.