Rimedi naturali per la cura del pelo del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Lavare un gatto non è la più semplice delle cose. Anzi si sa che i gatti odiano l'acqua, a meno che non siano stati abituati da piccolini al rito del bagnetto, ma anche in questa situazione non è detto che da grandi si lascino insaponare. In questo articolo sono elencati alcuni rimedi naturali per la cura del pelo del gatto, in modo da rendere meno traumatico questa operazione e soprattutto meno dannosa per l'animale in questione.

28

L'Aloe Vera

Il gel di aloe vera è molto consigliato per la cura del pelo del gatto. Infatti non ha un odore molto forte e con un batuffolo di ovatta se ne può applicare una piccola nocciolina di gel su tutto il pelo. Il pelo in questo caso oltre ad essere pulito sarà anche morbido e la cute non sarà stressata.

38

Le salviette umidificate.

Anche se in commercio si trovano molte salviette umidificate prodotte esclusivamente per gli animali (cane, gatto e coniglio), in generale i veterinari consigliano le salviette umidificate per i bambini, quindi non quelle per adulti che hanno prodotti troppo aggressivi, ma quelle che si usano per i neonati. Basta usarne un paio e accarezzare il gatto proprio come quando si fanno le coccole; il gatto si rilasserà pensando a carezze senza secondi fini.

Continua la lettura
48

L'olio di Neem

Quest'olio non ha un odore invitante, ma se il gatto riesce a sopportarlo, allora può essere un vero toccasana. L'olio di Neem infatti, non solo aiuta nella pulizia del pelo, ma tiene lontano i parassiti che infestano il gatto, donando anche sollievo ai pruriti che essi provocano.

58

Il tea tree oil

Anche questo tipo di olio è molto efficacia per la pulizia del pelo del gatto. Ma, proprio come l'olio di neem, il tea tree olio ha un odore molto pungente e persistente, e quindi al gatto potrebbe risultare molto fastidioso. Tuttavia se si è particolarmente capaci di tener fermo il gatto, questo tipo di olio sanerà piccole ferite, terrà lontano i parassiti e il pelo del gatto risulterà particolarmente lucido.

68

Acqua e aceto

Per i più temerari, ma anche per i gatti più pazienti, si può provare il bagnetto acqua e aceto. Ovviamente l'acqua del bagno non dev'essere troppo calda, ne troppo fredda (circa 38°), e se si riscalda tutto l'ambiente, il gatto sarà molto più invogliato a rimanere nell'acqua.

78

Acqua e sapone naturale

Sempre tenendo l'acqua a 38° circa è possibile aggiungere del sapone naturale. In questo caso si è sicuri che il gatto non vada a contatto con agenti troppo persistenti e il pelo riceverà una pulizia completa. È importante ricordare che dopo qualunque bagno il pelo del gatto va asciugato accuratamente.

88

Acqua e olio essenziale

Anche l'olio essenziale può essere un'alternativa da usare nell'acqua del bagnetto. In erboristeria se ne trovano di ogni fragranza, basta farsi consigliare per non prendere un olio con un profumo troppo persistente o una sostanza troppo aggressiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come eliminare le pulci dal gatto con rimedi naturali

I nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli che vivono molto tempo fuori casa come i gatti, incorrono spesso in un problema fastidioso, quello delle pulci. Le pulci sono piccoli parassiti che possono insediarsi sul pelo del gatto, provocando prurito,...
Gatti

La corretta cura di unghie, pelo e orecchie del gatto

Come certamente tutti ben sanno, il gatto è uno degli animali più puliti in assoluto. Se osserviamo attentamente il gatto di casa nostra, ci accorgiamo che gran parte della giornata la passa pulendosi con molta attenzione. Questo però non preclude...
Gatti

Come prendersi cura dei gatti a pelo lungo

Al giorno d'oggi il gatto è un tipico animale domestico, non più adoperato per la caccia ai topi, e ne esistono varie tipologie, ad esempio a pelo lungo. Il gatto a pelo lungo è sicuramente maestoso e bellissimo, ma difficile da gestire e curare. Naturalmente...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

Come far espellere al mio gatto le palle di pelo

Il gatto è un animale dall'indole particolare, molto attento alla propria igiene. È noto come il gatto sia restio a bere dell'acqua non abbastanza limpida. La pulizia, per i felini, è molto importante. Passano una buona parte del tempo a pulire il...
Gatti

Come lavare un gatto a pelo lungo

I gatti hanno bisogno di cure, come qualsiasi altro animale e devono essere trattati proprio come i bambini; è necessaria infatti una pulizia quotidiana e un lavaggio, che può essere eseguito anche una volta a settimana oppure ogni due settimane. I...
Gatti

Come rimuovere la resina dal pelo del gatto

Una cosa molto importante quando si ha un gatto è capire come si rimuove la resina dal pelo. Infatti, in questa guida vi spiegheremo e vi daremo soprattutto delle indicazioni o consigli su che prodotto usare ma soprattutto se è possibile usare una spazzola...
Gatti

5 consigli per far espellere al mio gatto le palle di pelo

In questa guida sono esposti 5 consigli per far espellere al gatto le palle di pelo.Il problema delle palle di pelo nasce poiché i gatti tendono ad ingerire parte del proprio pelame durante la pulizia corporea. Parte del pelo passa attraverso l'intestino....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.