Tecniche di allevamento dei bovini

Tramite: O2O 11/09/2017
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Fin dalla notte dei tempi, l'allevamento dei bovini era finalizzato alla produzione di forza lavoro e molto meno come riserva di carne, visto il costo elevato nel mantenere più capi di bestiame e l?impossibilità di conservare a lungo la carne. Ora per fortuna non è più così, è più facile crearsi una piccola fattoria ed allevare con diverse tecniche, i bovini per la carne, le pelli, il latte ed anche se non sembra, per il letame che producono. In sostanza, l'allevamento dei ruminanti si diversifica dal tipo di produzione e dal tipo di organizzazione aziendale, cioè se praticato in maniera intensiva (stalla) oppure estensiva (pascolo). Vediamo a tal proposito alcune tecniche di allevamento dei bovini.

25

Comprate un capo di bestiame

Oltre al tipo di produzione scelto, è importante anche selezionare con cura la razza di vacche che si desidera allevare. Scegliete esemplari che abbiano già partorito in passato, solo così produrranno il latte che andrete a mungere due volte al giorno. In una piccola economia domestica iniziate comprando un capo di bestiame, di solito un vitellino di 12 mesi circa. Quest'ultimo deve essere sano e in perfetta forma. Una vacca sana si riconosce dal manto lucido e dagli occhi vispi. Infatti è particolarmente importante controllare almeno 2-3 volte l?anno, assieme al veterinario, lo stato di salute di tutti gli animali presenti nella fattoria.

35

Alimentate correttamente la manza

Il metodo intensivo è una forma di allevamento che sfrutta al massimo le conoscenze per impiegare al meglio lo spazio. E? la più sviluppata per la produzione di latte. E? caratterizzato sempre dalle seguenti fasi: cure neonatali, allattamento, svezzamento, ingrassamento ed eventualmente riproduzione. Si inizia crescendo la manza, vacca che ha compiuto l'anno, con alimenti quali fieno, cereali e anche altre fonti fibrose come rape e barbabietole. È molto importante alimentarla correttamente poiché, non uscendo mai al pascolo, potrebbe risentire di una carenza minerale, la quantità di cibo si aggira sugli otto chili. Inoltre dovete lasciargli sempre a disposizione molta acqua, poiché si tratta di un animale che ne beve moltissima.

Continua la lettura
45

Portate la vacca al pascolo

Se invece volete allevare con il metodo estensivo, organizzate la vita dell'animale in due periodi. Quello estivo e quello invernale. Nel periodo invernale può essere seguito il procedimento descritto nel passo 2, mentre per quello estivo le cose sono leggermente diverse. Con l'arrivo della bella stagione, potrete condurre la vacca al pascolo. L'erba caratterizzerà il suo pasto. È un alimento più ricco e vario che darà una maggiore qualità al latte e alla carne. Poiché si nutrirà da sola non sarà necessario fare grandi aggiunte alimentari. È buona norma controllarla sempre ed eventualmente chiedere consiglio al veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Le principali tipologie di allevamento

L'allevamento è una delle attività più antiche espletate dall'uomo, oltre all'agricoltura. Sin dai tempi più remoti tutte le civiltà si sono adoperate per sviluppare e trarre benefici, per il proprio sostentamento, dalla flora e dalla fauna terrestre....
Cura dell'Animale

Come costruire una gabbia per l'allevamento dei pulcini

Per l'allevamento dei pulcini, fondamentale è una gabbia in cui gli stessi possano vivere. Anzichè comprarla, la gabbia potrà essere costruita personalmente. Esistono tanti modi per costruire una gabbia riscaldata per l'allevamento dei pulcini. Nella...
Cura dell'Animale

Consigli per l'allevamento degli animali in fattoria

Oggi andremo ad imparare insieme alcuni consigli per l'allevamento degli animali in una fattoria. Infatti, nel caso in cui si sia particolarmente fortunati da possedere un appezzamento di terreno, anche di piccole dimensioni, si può tentare un esperimento...
Cura dell'Animale

Tecniche ed accessori per il grooming del gatto

Tutte quelle operazioni di pulizia che un gatto effettua durante il corso della sua giornata, vanno sotto il nome di grooming. Il grooming altro non è, dunque, che la pulizia del mantello che questo animale compie per essere sempre in armonia con il...
Cura dell'Animale

Come allevare una mucca da latte

Al giorno d'oggi prendere la decisione di diventare degli agricoltori oppure degli allevatori può sembrare una delle scelte più folli che una persona possa fare. La tecnologia, i nuovi lavori sempre più automatizzati ci hanno portato all'idea che questi...
Cura dell'Animale

Le principali malattie delle pecore

Le pecore sono animali bellissimi, ma al tempo stesso possono rivelarsi degli animali particolarmente delicati, soprattutto per quanto riguarda il rischio di contrarre delle speciali malattie, talvolta anche molto gravi e debilitanti. Le pecore, infatti,...
Cura dell'Animale

Come realizzare un laghetto per carpe koi

Le carpe koi, forse ai più sconosciute, sono dei pesci d'acqua dolce molto pregiati. Sono originarie della Cina ma sono stati i Giapponesi a selezionarle ed iniziarne l'allevamento. Hanno colori vivacissimi e raggiungono anche il metro di lunghezza....
Cura dell'Animale

5 regole d'oro per la cura delle galline

Se abbiamo a disposizione un bel giardino, dotato della giusta ampiezza o se magari abitiamo in campagna, l'allevamento e la cura delle galline possono rappresentare un'idea intrigante, sia se siamo interessati alla produzione di uova, sia se lo facciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.