Tipologie di allevamento dei polli

Tramite: O2O 27/12/2015
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'agricoltura e l'allevamento sono sicuramente dei settori meravigliosi in cui potersi cimentare. Numerosissimi sono infatti i tipi di agricoltura come i tipi di allevamento praticati in Italia: sicuramente, uno degli allevamenti più famosi è quello relativo ai polli. In questa guida vedremo tutte le tipologie di allevamento di questo splendido animale.

26

La prima tipologia di allevamento del pollo, è l'allevamento a terra nel quale i polli vengono lasciati liberi in capannoni a diversi livelli, ove sono posizionate delle vere e proprie mangiatoie e abbeveratoi. La pavimentazione è solitamente costituita da una griglia in metallo che deve essere di facile pulizia, sotto la quale si trova una vera e propria fossa biologica che deve essere regolarmente pulita per evitare la proliferazione di microrganismi nocivi. La seconda tipologia è l'allevamento in gabbia ove i polli sono chiusi all'interno di alcune gabbie, di grandezza variabile ma che in teoria devono essere abbastanza capienti per consentire all'animale di muoversi costantemente. In questa gabbie vengono posizionati recipienti in cui il pollo può mangiare e bere ed anche solitamente una vera e propria lettiera.

36

Nell'allevamento all'aperto invece i polli hanno a disposizione un vero e proprio spazio all'aperto in cui razzolare, inoltre hanno anche a disposizione una sorta di fabbricato con una tettoia che li tiene al riparo da tutte le intemperie quali pioggia e grandine. Infine troviamo l'allevamento biologico che risulta molto simile a quello all'aperto ma con alcuni vantaggi che non sono trascurabili: innanzitutto in questo allevamento vengono impiegati per lo più polli rustici, viene concesso molto più spazio di movimento agli animali ed inoltre l'alimentazione consiste in mangimi biologici liberi da sostanze nocive che possono fare male sia all'animale che all'uomo, generalmente vengono utilizzati i cereali.

Continua la lettura
46

Sicuramente in moltissime risultano essere le tipologie di allevamento dei polli. Il consiglio è sempre quello di scegliere in commercio il pollo che presenta l'etichetta in cui vi è scritto che è stato allevato all'aperto, oppure che l'animale proviene da un allevamento biologico. Si potrebbe inoltre comprare il pollo in un agriturismo con annesso una bottega in maniera che possiamo accertarci delle condizioni in cui viene allevato l'animale. Sicuramente scegliere un pollo di allevamento biologico o all'aperto anche se magari un po' più caro, potrà incentivare la crescita di queste tipologie di allevamento che consentono al pollo una vita forse un po' più serena rispetto ad un allevamento in gabbia.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come allevare i polli

Allevare polli è un'attività molto produttiva, che richiede però altrettanto impegno e costanza. Prima di cimentarti nell'impresa, valuta attentamente lo spazio ed il tempo a tua disposizione. Per ottenere prodotti di qualità (uova, carne o entrambi),...
Cura dell'Animale

Come costruire una mangiatoia per polli

Se sei tra coloro che amano passare il tempo tra divertenti e fruttuosi passatempi come l'avicoltura posso consigliare di cimentarsi nella costruzione di una mangiatoia a distribuzione automatica per polli. Tale tipologia di mangiatoia risolve molti problemi...
Cura dell'Animale

Tecniche di allevamento dei bovini

Fin dalla notte dei tempi, l'allevamento dei bovini era finalizzato alla produzione di forza lavoro e molto meno come riserva di carne, visto il costo elevato nel mantenere più capi di bestiame e l’impossibilità di conservare a lungo la carne. Ora...
Cura dell'Animale

Come costruire una gabbia per l'allevamento dei pulcini

Per l'allevamento dei pulcini, fondamentale è una gabbia in cui gli stessi possano vivere. Anzichè comprarla, la gabbia potrà essere costruita personalmente. Esistono tanti modi per costruire una gabbia riscaldata per l'allevamento dei pulcini. Nella...
Cura dell'Animale

Consigli per l'allevamento degli animali in fattoria

Oggi andremo ad imparare insieme alcuni consigli per l'allevamento degli animali in una fattoria. Infatti, nel caso in cui si sia particolarmente fortunati da possedere un appezzamento di terreno, anche di piccole dimensioni, si può tentare un esperimento...
Cura dell'Animale

Come allevare un'oca

Tra i tanti animali da cortile che potreste scegliere, l'oca è sicuramente uno dei più facili da allevare. Allevare un'oca infatti non richiede particolari conoscenze o attrezzature specifiche. A differenza di animali da cortile come polli o galline,...
Cura dell'Animale

Come preparare un pollaio

Al giorno d'oggi, la voglia di tornare a vivere a contatto con la natura e godere di ciò che questa offre è diventata forte. A chi si dedica al giardinaggio e alla coltivazione di ortaggi vari si affianca chi, amando gli animali, desidera dedicarsi...
Cura dell'Animale

Come realizzare un laghetto per carpe koi

Le carpe koi, forse ai più sconosciute, sono dei pesci d'acqua dolce molto pregiati. Sono originarie della Cina ma sono stati i Giapponesi a selezionarle ed iniziarne l'allevamento. Hanno colori vivacissimi e raggiungono anche il metro di lunghezza....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.