Trucchi per gestire un cane nervoso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cani sono animali eccezionalmente utili per gli esseri umani, da tantissimi punti di vista. Si pensi all'aiuto che possono dare in campagna, alla compagnia che donano al padrone e a chi gli sta vicino, alla guardia che possono essere capaci di fare. Tuttavia talvolta può accadere che il cane diventi nervoso e difficile da gestire. Ciò può avere differenti origini e ragioni che tuttavia esulano dagli obiettivi della seguente guida. Infatti nel seguito vediamo cinque trucchi per imparare a gestire un cane nervoso.

26

Comportatevi come il capobranco

È risaputo che i cani sono animali molto sensibili alle gerarchie. In alcuni casi, per via di determinate circostanze connesse anche alle naturali attitudini del vostro animale, esso può tendere a cercare di diventare il capobranco. Se capite che intende conquistare il predominio, è necessario rafforzare la propria superiorità nei confronti dell'animale. Siate più autoritari, fermi, sia quando gli date un ordine che quando lo portate al guinzaglio. Determinate attività devono essere eseguite solo quando voi lo desiderate, non quando lui lo richiede. Quando riconoscerà in voi il capobranco, potrete riprendere ad assecondarlo un minimo.

36

Limitate la sua possibilità di libero movimento

Il comportamento del cane quando diventa indisciplinato, inizia ad essere molto difforme fra quando è al guinzaglio e quando non lo è. In tal senso può essere importante limitare le sue possibilità di movimento, quando non è al guinzaglio. Certo non è questione semplice. Infatti i primi giorni è necessario fare attenzione ai suoi spostamenti e riprenderlo spesso. Si mostrerà reticente, ma a lungo andare riconoscerà la vostra autorità e di conseguenza anche quando sarà al guinzaglio risulterà molto meno nervoso.

Continua la lettura
46

Abituatelo alla presenza degli altri cani

Molto spesso il maggiore nervosismo del cane si presenta quando è in presenza degli altri cani. In genere quando ne avverte la presenza, inizia a puntarli. È allora opportuno avvicinarli molto gradualmente agli altri cani, cercando di trasmettergli fiducia e protezione. Come? Semplicemente accarezzandolo, facendolo sedere vicino a voi e somministrandogli qualche gustoso snack.

56

Trascorrete più tempo in sua compagnia

Il nervosismo del cane può essere connesso anche al fatto che in passato ha trascorso molto tempo con voi. Successivamente, magari per esigenze di lavoro, siete stati costretti ad allontanarvi da lui. Quindi se oggi trascorrete meno tempo in sua compagnia, cercate di invertire la tendenza. Giocate con lui, portatelo in giro qualche volta in più e coccolatelo di tanto in tanto.

66

Siate sempre coerenti

In generale, il cane è un animale che risente molto delle variazioni del vostro comportamento. È quindi necessario avere sempre un comportamento coerente. Se in passato è stato rimproverato per determinati atteggiamenti, nel caso in cui tenti di riproporli, dovrete intervenire sempre con la stessa fermezza. Regole chiare e precise, consentiranno di trasmettergli l'idea di maggiore affidabilità del proprio "capobranco".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come gestire un cane in calore

Quando si decide di prendere un animale domestico, le responsabilità che con esso ci si accolla sono molte e assolutamente da non sottovalutare. Un cane, ad esempio, non è un giocattolo, ha le sue esigenze e le sue fasi di vita da dover assecondare...
Cani

5 consigli per gestire il rapporto con un cane appena adottato

Probabilmente moltissimi di voi sognano da sempre di adottare un cane in casa propria ma forse per mancanza di tempo, di coraggio o dell'occasione giusta, avete rimandato fin troppo. Finalmente è arrivato il momento di dire basta a tutte queste scuse...
Cani

Come gestire un cane di grossa taglia in appartamento

Molte persone rinunciano ad adottare un cane di grossa taglia solo perché vivono in un appartamento piccolo oppure non hanno un giardino e, di conseguenza, temono che l'animale possa soffrire in uno spazio così ristretto. In realtà non è così perché...
Cani

5 consigli per gestire la vecchiaia del cane

La speranza di vita media di un cane è di 8 anni. Questa aspettativa è pero fortemente influenzata da fattori quali la razza, la taglia e lo stile di vita condotto dall'animale nel corso della sua esistenza. Oggi, grazie ai progressi della Scienza e...
Cani

Come gestire le prime passeggiate del cane

Prendere un cane non è certo cosa da poco: come tutti gli animali, anche i cani hanno particolari esigenze, ma l'impegno profuso verso il loro benessere sarà sempre ripagato dall'amore incondizionato che sono capaci di dare. Indifferentemente dalla...
Cani

10 trucchi per mantenere il vostro cane sano

Ormai è scontato il fatto che il cane sia il miglior amico dell'uomo, un fatto che ha una storia molto lunga di almeno 15.000 anni. Esso ha grande impatto nella vita umana, perché è un leale amico che non ci abbandonerà mai. Ci fa sorridere e ci...
Cani

5 trucchi per non far salire il cane sul divano

I nostri amici animali richiedono sempre molte cure ed attenzioni e, quando vivono in casa, il più delle volte sono anche capaci di ottenere delle piccole "vittorie". Una di queste è senza dubbio il poter salire, e dormire, sul divano di casa. Purtroppo...
Cani

5 consigli per tenere un cane in appartamento

Per avere un cane c'è bisogno di cura, amore, attenzioni e pazienza. Se ci son questi requisiti non si può farsi fermare dal fatto di non avere un giardino o un terrazzo ampio. Molto spesso, infatti, si rinuncia a prendere un cane perché si vive in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.