Tutto sul Bengala

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il bengala rappresenta una specie di gatto nato dall'incrocio tra un esemplare di felino domestico ed un gatto leopardo asiatico. Precisamente, si tratta di una razza animale abbastanza giovane, poiché il primo incrocio tra questi due felini vengono attribuiti al dottore Centerwall, nella seconda metà del Novecento. Il suo obiettivo era quello di rendere immuni dalla leucemia i gatti domestici: purtroppo, però, non è riuscito nel proprio intento, ma ha comunque creato una nuova specie felina. Nella seguente pratica e semplice guida che vi andrò ad enunciare dettagliatamente nei passaggi successivi, vi dirò tutto ciò che c'è da conoscere sul bengala!!!

26

Occorrente

  • Giardino molto grande
36

Descrizione fisica

Innanzitutto, con riferimento alla descrizione fisica di questo favoloso esemplare, dovete sapere che il bengala ha la medesima stazza di un classico gatto: nella media, riesce a raggiungere all'incirca i "6 kg" (se femmina) oppure gli "8/9 kg" (se maschio). Il bengala possiede un meraviglioso mantello (il cui colore è molto similare a quello proprio del leopardo, con delle macchie marroni scurissime e spesso tendenti al nero) abbastanza setoso, morbido al tatto ed estremamente corto. Questa specie di gatto è assolutamente facile da riconoscere, proprio grazie a tale mantello caratteristico dei leopardi e alla dimensione tipica dei felini.

46

Morfologia

Un bengala può essere riconosciuto anche grazie alla dimensione della testa, che è leggermente più piccola di quella di un felino normale. Solitamente, gli occhi sono abbastanza grandi e un po' a mandorla, mentre le orecchie sono piccolissime, lievemente larghe alla base e particolarmente tonde sulla punta. Con riferimento alla robustezza delle zampe del bengala, quest'ultime sono generalmente molto tozze e veramente robuste. Un'ulteriore differenza con il gatto tipico è la coda, che non è abbastanza lunga e viene rivolta verso il basso.

Continua la lettura
56

Carattere

Nonostante il bengala sia un esemplare il cui antenato è un leopardo (notoriamente selvatico e alcune volte aggressivo), questa specie di gatto è una razza animale molto affettuosa, simpatica e abbastanza vicina al carattere classico del felino domestico. L'unica differenza è che, diversamente dal gatto che spesso potrebbe sembrare leggermente poltrone, il bengala ha bisogno di correre e tenersi sempre particolarmente attivo, per cui non è assolutamente indicato tenerlo in casa, purché non possediate un giardino estremamente grande per farlo sfogare, correre e saltare tranquillo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come Riconoscere Un Gatto Di Razza Bengala

Le razze dei gatti sono meno conosciute rispetto a quelle dei cani, più comuni e conosciute. Le più conosciute sono, sicuramente, il gatto siamese, il maine coon, il certosino, il persiano, lo sphynx (ovvero il gatto senza peli), ma, in realtà, sono...
Gatti

Come addestrare un bengalese

Il gatto bengalese è una razza ibrida nata dall'incrocio tra un gatto domestico e un gattopardo. Nel 1973 il dottor Centerwall ebbe in mente di sperimentare un incrocio tra un gatto domestico e un esemplare di leopardo asiatico, in modo da rendere immuni...
Gatti

Tutto sul Toyger

Tutti quanti adoriamo gli animali, e per una ragione ben precisa, per noi sono gli amici e i compagni di vita inseparabili, sempre presenti anche nei momenti peggiori. Prendercene cura è il modo migliore per assicurargli una vita duratura e per dimostrargli...
Gatti

Le 10 razze di gatto più belle al mondo

Chi accoglie un gatto nella propria casa sa, quanto questi animali si integrino all'interno della vita della famiglia, divenendone un membro a tutti gli effetti. Nel cuore di ogni proprietario, infatti, il proprio felino ha un posto speciale, che lo fa...
Gatti

Le 10 razze di gatti più costose al mondo

"Non è possibile possedere un gatto; nella migliore delle ipotesi si può essere con loro soci alla pari" (Sir Harry Swanson). Chi ha, oppure ha avuto, un gatto presso di sé nella propria casa, concorderà con questa citazione, perché questo affascinante...
Gatti

Le razze di gatti a pelo corto

I gatti a pelo corto sono i più diffusi e numerosi e comprendono tantissime razze famose. Il loro pelo, tipico dei gatti delle origini, è molto più comodo da gestire rispetto al pelo lungo. Per questo il gatto a pelo corto può facilmente essere tenuto...
Gatti

Tutto sul Chausie

Il Chausie è una razza di gatto molto antica, risalente all'epoca degli egizi; infatti, il nome deriva dal latino e significa animale della giungla. È un felino che con il passar del tempo si è diffuso anche in Europa ed in Italia, diventando un vero...
Gatti

Come scegliere un gatto

All'interno di questa guida andremo a concentrarci sul gatto. Nello specifico, come avrete sicuramente letto nel titolo della guida, andremo ad argomentare su come scegliere un gatto. La guida sarà piuttosto lunga, divisa in due parti; la prima di carattere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.