Tutto sul cammello

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il cammello è l'emblema, il simbolo vero e proprio e incontrastato dell'Egitto. Il cammello è un animale molto sfruttato sia per la sua lana, che per la sua carne ma anche perché viene molto adoperato come mezzo di trasporto grazie alla sua grande resistenza anche nel deserto. In questa guida ci occuperemo di dare alcune informazioni molto utili su questo animale così importante e fondamentale per quei popoli. Un animale celebre da secoli e perfino da millenni. Ecco quindi tutto ciò che dovete sapere sul cammello.

24

Le caratteristiche

Prima di tutto conosciamo le caratteristiche principali. La lunghezza del cammello varia dai tre e mezzo e i quattro metri e la sua altezza può raggiungere perfino i tre metri e venti. Il cammello, in media, pesa tra i quattrocento e i cinquecento chilogrammi. Le sue gobbe sono caratterizzate da un tessuto particolarmente adiposo. Inoltre il pelo è prettamente lanoso, di colore bruno tendente al rossiccio e piuttosto folto che diventa molto più lungo sotto al collo. Il corpo è sostenuto da gambe molto lunghe ed esili; i piedi sono formati da solamente due dita funzionali e che poggiano a terra grazie ad un cuscinetto calloso (questa struttura è adatta per percorrere il deserto e salite abbastanza inclinate). Il cammello è erbivoro; desidera piante asciutte salate e amare.

34

L'alimentazione

Se queste non sono nè presenti, nè disponibili, può rifocillarsi di ossa, pelle di animali; se proprio si trova in situazioni estreme si nutre di tende, corse e sandali. Questa "varietà alimentare" è favorita dalla sua dentatura particolarmente resistente che riesce a frantumare e masticare di tutto. Resiste senza problemi al freddo; riesce a stare tanti giorni senza acqua. Se c'è la disponibilità di acqua, possono arrivarne a bere, in circa 15 minuti, circa 110/115 litri. In inverno riesce a procurarsela grazie anche alle piante. La gravidanza dura mediamente dodici mesi e può partorire soltanto un esemplare alla volta. Il nascituro riesce a stare in piedi dopo già qualche ora e resta con la famiglia al massimo cinque anni.

Continua la lettura
44

La vita

Il cammello vive quasi sempre in località desertiche e steppose dell'Asia centrale, sudoccidentale e della Mongolia. Solitamente conduce la sua vita in branchi di circa venti o ventidue esemplari. Riesce a trasportare quasi cinquecento chilogrammi di peso sul suo dorso; può camminare senza interruzione per quasi una giornata intera. È stato messo dalla "Zoological Society of London" nell'elenco rosso "IUCN" delle specie più minacciate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
Altri Mammiferi

Artiodattili: ambiente di vita e nutrizione

Gli Artiodattili è un ordine di mammiferi erbivori ungulati, provvisti di arti le cui estremità (le dita) sono ricoperte da zoccoli. Quest'ordine di mammiferi si caratterizza per la particolare forma del piede. Essi, infatti, hanno un piede con dita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.