Tutto sul koala

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il koala è senza dubbio un animale molto buffo. Il nome scientifico è "Phascolarctos cinereus". È originario dell'Australia e non è un animale domestico. Ci sono delle leggi che proibiscono di detenere tale razza. Ha un folto pelo grigio sul dorso, mentre è più chiaro sul ventre. Grazie agli artigli di cui sono fornite sia le zampe anteriori che posteriori, riesce facilmente ad arrampicarsi sugli alberi, tecnica che sfrutta prevalentemente per procacciarsi cibo e sfuggire dai predatori. Se siete incuriositi da questo spettacolare animale, in questa guida vi spiegheremo tutto quello che c'è da sapere sul koala.

26

Alimentazione

Una caratteristica estremamente particolare del koala, che ne caratterizza e ne condiziona la vita, è la sua alimentazione: si nutre praticamente solo di foglie di eucalipto e vive solo su quegli alberi. Le foglie di eucalipto contengono sostanze che per la maggior parte degli animali sono tossiche. Per questo motivo il koala è dotato di un apparato digerente popolato, in particolari zone, di batteri e microorganismi che neutralizzano gli effetti delle tossine e aiutano la digestione della cellulosa. D'altra parte lo scarso apporto energetico della sua alimentazione che consiste in circa 500 - 1000 grammi di foglie lo fa diventare pigro. Nella maggior parte del tempo infatti l'animale dorme o sonnecchia incastrato sulle biforcazioni dei rami del suo amato eucalipto, per quasi 20 ore al giorno.
Per il resto, si nutre (in particolare durante la notte), si accoppia (nell'età adulta e solo nel periodo tra dicembre e marzo) e raramente scende a terra, talvolta per mangiare sassolini che, evidentemente, lo aiutano per la digestione.

36

I piccoli di koala

Il periodo di gestazione dura solo circa 28 giorni, dopodiché il piccolo koala (di appena 2 centimetri di lunghezza per 5 grammi di peso) trascorre altri sei mesi nel marsupio materno. Lì si nutre di latte dai 2 capezzoli della mamma. Diversamente da tanti mammiferi, il parto è normalmente di solo un esemplare, molto raramente si assiste a parti gemellari. Dai 6 ai 12 mesi il piccolo di koala trascorre il tempo aggrappato al dorso della mamma. Durante questo periodo, per dotare il suo apparato digerente dei batteri necessari alla digestione delle foglie di eucalipto, si ciba anche degli escrementi materni. A un anno il piccolo di koala diventa autonomo, raggiungendo poi la maturità sessuale dopo i 3 anni.

Continua la lettura
46

Protezione del koala

Un'altra curiosa caratteristica del koala è l'odore che emana. Grazie al fatto che mangia solo foglie di eucalipto, il simpatico animaletto è profumato come una caramella, un'odore che non è apprezzato dai parassiti.
La vita dei koala è sempre stata caratterizzata dal pericolo di estinzione. Prima era cacciato per la sua pelliccia. Poi questa pratica è stata bandita dal governo australiano e il rischio di estinzione è tornato basso. Ora, il pericolo principale per i koala sono i cambiamenti climatici, che riducono le zone adatte alla sua vita associate a disboscamenti avvenuti negli anni ad opera degli uomini che ne limita la loro sopravvivenza.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

I 10 mammiferi in via d'estinzione e più rari al mondo

Al giorno d'oggi esistono moltissime specie di mammiferi che vivono in varie parti del mondo. Molte di queste sono specie molto rare, che si trovano solo in una zona della terra e che potrebbero andare in contro all'estinzione. Negli ultimi anni sono...
Altri Mammiferi

Come si suddividono i mammiferi in base alla riproduzione

Con il termine "mammiferi" si vuole indicare tutta quella serie di animali che si riproducono generando prole viva. I mammiferi a loro volta si suddividono in tre grandi branche all'interno delle quali ogni specie viene classificata in base alla loro...
Animali da Compagnia

Come usare gli oli essenziali con gli animali domestici

L'aromaterapia è una valida alternativa alla medicina tradizionale anche per gli animali domestici. Gli oli essenziali agiscono sul disadattamento, generato da un cambio di residenza o dall'arrivo di un nuovo animale in casa. Sono ottimi per la cura...
Gatti

Lettiera per gatti: 5 modi per pulirla

I gatti sono sicuramente tra gli animali di compagnia meglio voluti dall'uomo. I motivi sono diversi. Innanzitutto sono animali molto tenere e orgogliosi, ai quali non piace essere disturbati. Sono degli inguaribili giocherelloni e diciamolo, anche un...
Volatili

Cocorite: alimentazione e cura

I parrocchetti ondulati, più conosciuti con il nome di cocorite, sono fra gli animali da compagnia più simpatici ed intelligenti. Si tratta di un piccolo pappagallo originario dell'Australia, che da adulto può raggiungere i 15 centimetri di lunghezza...
Altri Mammiferi

Artiodattili: ambiente di vita e nutrizione

Gli Artiodattili è un ordine di mammiferi erbivori ungulati, provvisti di arti le cui estremità (le dita) sono ricoperte da zoccoli. Quest'ordine di mammiferi si caratterizza per la particolare forma del piede. Essi, infatti, hanno un piede con dita...
Altri Mammiferi

Tutto sulla lince

La lince è un membro più grande della famiglia dei felini ed è riconoscibile grazie alla coda corta ed alle ciocche di capelli sulle orecchie. Esistono tre diverse specie di lince: quella del Nord America, i cui esemplari si trovano quasi del tutto...
Cura dell'Animale

Come scegliere la pasta al malto per il furetto

Il furetto è un animale carnivoro la cui dieta dovrà quindi essere a base di carne o apposite crocchette, limitando al massimo le eccezioni. I prodotti da offrire devono contenere un alto numero di proteine, ed il cibo secco può essere lasciato a disposizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.