Tutto sul Pastore Italiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni razza di cani possiede delle caratteristiche uniche nel suo genere. Conoscere le varie razze è molto importante. Infatti i cani si differenziano tra loro molto. Tra diverse razze abbiamo attitudini, abitudini, alimentazione e comportamenti diversi. In questa guida illustreremo tutto ciò che c'è da sapere sul Pastore Italiano. Una razza di origine abruzzese che si differenzia molto da altri cani. Forniremo le informazioni utili, dal comportamento, alla socializzazione e tutto il resto.

26

Origine e caratteristiche.

Il Pastore Italiano nasce dalla zone del centro Italia in particolare l'Abruzzo. Il Pastore Italiano è un cane dal mantello nero con caratteristiche lupoidi. Infatti il suo aspetto non si differenzia molto da quello del lupo. Il Pastore Italiano è un cane di taglia medio-grande. Ha uno sviluppo molto lento che termina solo al quarto anno d'età. Un cane davvero longevo che può arrivare ai 17 anni d'età. Il Pastore italiano è una cane molto equilibrato e con grande potere psicologico. Abbastanza diffidente e poco socievole. Il suo temperamento permette di addestrarlo a qualsiasi scopo. Nasce come cane da guardia ma è adatto anche al lavoro. Il pastore Italiano è un cane instancabile e nonostante la sua mole da una grande agilità.

36

Aspetto

Il Pastore italiano presenta un tronco molto lungo, di solito il 30% in più rispetto all'altezza. Delle orecchie dritte con una caratteristica curvatura della punta verso l'interno. Il suo pelo di solito presenta un solo colore di solito nero ma in alcuni casi anche marrone. Molto più raro è vedere un Pastore Italiano tricolore. Ha caratteristiche a metà tra un lupo e un Pastore Abruzzese. Possiede una grande mole che raggiunge molto lentamente. Possiede una groppa leggermente arcuata e rispecchia alcune caratteristiche del Pastore Tedesco.

Continua la lettura
46

Allevamento

Il Pastore Italiano ha bisogno di un corretto imprinting per non essere aggressivo. Infatti è fondamentale non separarlo dalla madre prima dei 60 giorni. Il suo allevamento migliore è separarlo dalla madre ma non dai fratelli. In questo modo evitiamo di compromettere la sua socializzazione. Solo dopo un mese possiamo allontanarlo anche dai suoi simili. Dopo i 90 giorni il cane ha acquisito tutte le conoscenze. Passati tre mesi dalla nascita il Pastore Italiano può svolgere le sue mansioni di guardiano o accudire il suo gregge. In fatti la predisposizione alla guardia è innata in questo meraviglioso cane e con il tempo accresce sempre più. La sua completa maturazione fisica e psicologica si ha a 3 anni per le femmine e a 4 per i maschi.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • rivolgetevi a degli esperti ed evitate di prendere il cane troppo piccolo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Cani da pastore: le migliori razze

Quando si parla di cane da pastore si va a identificare una serie di razze che, per selezione o innate capacità, supportano l’uomo nelle attività legate all’allevamento di bovini e ovini. La F. C. I. Classifica questi cani nel proprio Gruppo 1,...
Cani

Tutto sul Pastore di Tatra

Il cane è un animale molto bello e per certi versi anche affascinante. Questo splendido animale si rivela un ottimo gurdiano per la nostra abitazione, un compagno di giochi eccellente ed un valido amico. Ci sono delle razze di cani molto belle che molto...
Cani

Tutto sul Pastore del Caucaso

Esistono dei cani in cui l'istinto di guardia è più sviluppato che in altri. Una di queste razze è il Pastore del Caucaso. Un cane molto popolare in Armenia, Georgia e Azerbaigian. Meno diffuso in Europa, solo la Russia ne possiede tanti. Il Pastore...
Cani

Tutto sul Pastore Catalano

Il Pastore Catalano è una razza di cane originaria della Spagna. Le caratteristiche inconfondibili sono la grossa testa larga alla base e il pelo lungo che copre gli occhi. Il nome pastore deriva dalla sua innata abilità nel controllare i greggi e le...
Cani

Tutto sul Pastore Di Karst

Il Pastore di Karst, chiamato Pastore del Carso, è un cane di razza assai grande. Lui appartiene infatti al gruppo dei molossoidi e proviene dalla ex Jugoslavia, tutt'oggi chiamata Slovenia. Il cane ha le origine identiche del "Pastore di Ciarplanina"....
Cani

Tutto sul pastore di Beauce

Il Pastore di Beauce, è un cane di provenienza Francese noto nel mondo cinofilo per essere un cane dal temperamento molto coraggioso, intrepido anche se a volte si mostra leggermente volitivo. Nonostante questo è comunque facilmente addestrabile, regalando...
Cani

Tutto sul Pastore Belga

Il Pastore Belga è un cane di taglia media e che trae le origini dei primi esemplari nel nord Europa orientale. La prima selezione della razza avvenne a Bruxelles il 29 Settembre del 1981. Questa razza di cani si classifica a sua volta in quattro altre...
Cani

Come addestrare un pastore maremmano

Quasi tutte le persone del mondo sono amanti dei cani, in quanto sono creature davvero sensibili; i cani mancano solo della parola, in genere sono fedeli forse più delle persone, sono dei giocherelloni e fanno parte della vita quotidiana dei loro padroni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.