Tutto sul Selkirk Rex

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il Selkirk Rex è una razza felina originaria degli Stati Uniti, nello specifico del Montana. Come avviene per molte razze la sua origine è casuale, nasce infatti dall'incontro di una simpatica randagina, dotata di un mantello molto folto, con un gatto persiano nel 1987. Successivamente selezionata, la nuova razza è stata ufficialmente riconosciuta nel 1994. Il Selkirk Rex è un gatto tranquillo, il tipico gatto da appartamento. Condivide pacificamente gli spazi domestici con altri animali. Un poco diffidente verso gli estranei. Molto affettuoso verso i suoi familiari umani. Il suo bellissimo manto va curato con attenzione, a parte questo non ha esigenze specifiche. Conosciamo dunque tutto sul Selkirk Rex.

24

Caratteristiche

Il Selkirk Rex è un gatto di taglia media. La caratteristica fisica più evidente è data dal mantello, folto e soffice con distribuiti dei ricci sciolti. Questi sono in relazione all'età ed al sesso. Il colore del mantello è vario, il pelo può essere corto o lungo. Il muso è arrotondato con un mento molto sviluppato. Le orecchie sono larghe alla base e sottili alla punta, di media dimensione. Gli occhi grandi e rotondeggianti. Il torace appare muscoloso mentre le zampe sono proporzionate e con ossatura robusta. La coda è di media lunghezza e si presenta spessa alla base.

34

Cure

Essenziale quando si ha un gatto Selkirk Rex è la cura del mantello. È un gatto che va spazzolato tre- quattro volte a settimana normalmente. Nel periodo della muta le spazzolature devono diventare quotidiane. Per il resto valgono le indicazioni idonee per tutti i gatti. Eseguire tutte le vaccinazioni consigliate. L'alimentazione deve essere bilanciata in base all'età, alle condizioni fisiche, allo stile di vita. Se il gatto lo gradisce si può optare per un cibo industriale, questo ha il vantaggio di essere molto pratico e bilanciato in modo ottimale.

Continua la lettura
44

Curiosità

La randagina che fu scelta per selezionare la razza, figlia della prima randagia da cui è originata la razza, aveva il simpatico nome di Miss de Pesto. L'allevatore che per primo intuì la possibilità di una nuova razza era Jeri Newman. Il carattere docile del gatto Selkirk Rex si deve alle caratteristiche delle razze utilizzate per selezionarlo: l'affettuosità del Persiano, la calma del British Shorthair, la vivacità dell'Exotic Shorthair. Insomma un gatto da compagnia ideale per chi vive in appartamento, che ricambia le cure e le attenzioni dei suoi compagni umani. Caratteristiche in comune con tutti i cani e gatti che vivono con l'uomo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come prendersi cura di un devon rex

Se amiamo i gatti ed intendiamo allevarne uno un tantino insolito per aspetto e corporatura, possiamo sicuramente optare per un Devon Rex. Si tratta di un esemplare non bello come i tradizionali gatti dal tipico aspetto di una tigre, ma che tuttavia ha...
Gatti

Tutto sul gatto Colourpoint

I gatti sono dei fantastici animali domestici che si presentano in razze differenti. Esistono, infatti, anche delle sottospecie che possono essere a pelo lungo, a pelo corto e dalle tonalità diverse. I gatti in genere non sono facili da domare, in quanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.