Tutto sul serpente a sonagli

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente a sonagli, il cui nome scientifico è Crotalux atrox, ovvero crotalo atroce, è senza dubbio l'animale più famoso per la sua pericolosità. Il serpente a sonagli si trova solo in America, ossia in California, Arizona, Messico, Texas, Oklahoma, Arkansas. Tale animale provoca il numero più alto di morti dovuti a morsi di serpente. A tal proposito, nella guida che segue vi sarà spiegato tutto ciò che c'è da sapere sul serpente a sonagli.

25

Quanto è lungo il serpente a sonagli

Il serpente a sonagli ha una lunghezza media di circa un metro e mezzo e pesa intorno ai sei chilogrammi. Esso ha un corpo ricoperto di squame. Vi sono due tipi di colorazioni, cioè grigio, giallastro o marrone al rosato. Vera e propria macchina di morte, la sua testa è triangolare e tra occhio e narice ha una fossetta profonda cinque millimetri. Quest'ultima contiene dei termorecettori in grado di permettergli di individuare la preda per percepire il calore emanato. È difficile che lo faccia percependo i rumori, dal momento che è completamente sordo. Il serpente a sonagli uccide iniettando nella vittima un veleno mortale.

35

Quali sono le caratteristiche del serpente a sonagli

La sua coda è bianca e presenta degli anelli che consistono in residui della muta. Questi sono degli organi di risonanza che, quando vengono agitati, emettono un rumore caratteristico di questa specie. La pericolosità del serpente a sonagli deriva anche dal fatto che caratterialmente si tratta di un animale particolarmente aggressivo. Basta pochissimo perché esso si senta minacciato. Quando succede si arrotola a spirale, si appiattisce, alza la testa e la coda. Inoltre la agita velocemente in modo da provocare il suono caratteristico che in realtà equivale ad un avvertimento.

Continua la lettura
45

Come e quando si accoppia il serpente a sonagli

Il cibo del serpente a sonagli consiste principalmente in uccelli e piccoli mammiferi, e a volte riesce a catturare persino dei pesci. Il suo sistema di cattura è assolutamente letale. Infatti resta nascosto in attesa che la preda passi, poi le si avventa mordendola. Per quanto riguarda l'accoppiamento, il serpente a sonagli raggiunge la maturità sessuale verso i tre anni. I serpenti a sonagli si accoppiano in primavera, ovvero al risveglio dal letargo. Per conquistare la femmina effettua delle danze rituali davvero caratteristiche ed accattivanti.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se si circola nelle zone dov'è presente il serpente a sonagli, è meglio portare con sé un bastone e fare molto rumore sbattendo i piedi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allevare un serpente

Da qualche anno è possibile anche in Italia possedere ed allevare un serpente, ma le informazioni su come fare ad allevarlo e nutrirlo correttamente sono davvero poche. Con la presente guida vogliamo darvi delle indicazioni in merito, spiegandovi come...
Rettili e Anfibi

Serpente domestico, come prendersene cura

Il serpente è un animale impegnativo da tenere in casa, sia per la cura sia per quanto riguarda la questione economica, più di quanto si possa immaginare. Importantissima è la scelta del serpente, perché non possono essere allevati tutti allo stesso...
Rettili e Anfibi

Come catturare un serpente

All'interno della presente guida, andremo a parlare di serpenti. Nello specifico, come avrete notato dal titolo dell'articolo, ora andremo a spiegarvi Come catturare un serpente.Può capitare a volte, in campagna o in giardino di avvistare qualche serpente....
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

Se siamo degli amanti degli animale e ci piacerebbe allevare un serpente in casa, per prima cosa dovremo essere sicuri di riuscire a prenderci sempre cura di lui, in modo da farlo crescere sempre in perfetta forma. Per riuscirci dovremo ricercare delle...
Rettili e Anfibi

Come comportarsi se si incontra un serpente

Sin da piccoli ci si è abituati ad avere timore dei serpenti: diciamo che il loro danno è il fatto che possono essere velonisi e di conseguenza letali. Ma vi sono anche quelli non velenosi che sono quelli più comuni in Italia. Ma si temono e, a volte,...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di un serpente

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Come per tutti gli esseri viventi,...
Rettili e Anfibi

Come distinguere una vipera da un altro serpente

Con l'arrivo della bella stagione sono in tanti ad organizzare qualche escursione in campagna. Stare a contatto con la natura migliora l'umore e regala momenti di relax. Durante queste gite, tuttavia, potremmo andare incontro ad alcuni pericoli. La presenza...
Rettili e Anfibi

Come Sfamare Un Serpente Domestico

Fino a qualche anno fa, gli unici animali che si ospitavano in casa erano quelli più popolari e domestici, quali cani, gatti, uccelli e criceti. Oggi, invece, ci sono persone che amano allevare animali di ogni specie che fino a qualche anno fa era impensabile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.