Tutto sul Tartarugato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di gatti. Nello specifico caso, come avrete già potuto notare attraverso la lettura del titolo della nostra guida, eccovi un insieme d'informazioni sul Tartarugato. Tra i vari tipi di colorazione del manto del gatto può essercene una molto particolare: quella tartarugata. Il gatto Tartarugato, nella colorazione del manto, ricorda il guscio di una tartaruga, le tonalità predominanti sono quelle del rosso e marrone o del nero e bianco. Questa caratteristica non distingue una razza a sé, ma è una variante che si riscontra in tutte le razze. Vediamo Tutto sul Tartarugato.

26

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo che è andato a introdurre la tematica principale della presente guida, ora ci occuperemo del gatto Tartarugato.
Il gatto Tartarugato è sempre femmina, perché questa colorazione è dovuta dal cromosoma X che nella femmina è presente due volte, mentre nel maschio una sola. Tuttavia c'è la rarissima possibilità di avere un gatto maschio Tartarugato, ma si tratterebbe di un'anomalia genetica e sicuramente sarà sterile. Può inoltre accadere che un gatto sia portatore di questo particolare gene, pur non avendone evidenti caratteristiche, in questo caso i cuccioli potranno nascere con manto Tartarugato.

36

Il gatto Tartarugato viene anche denominato come gatto a squama, in modo tale da rimarcare una sorta di affinità presente tra il suo pelo e il guscio di una tartaruga. Il Tartarugato è un gatto meno docile rispetto agli altri. Volendo ottenere un gatto Tartarugato, o meglio gattine, sarebbe bene avere una gatta rossa ed un maschio nero, o viceversa, ma come detto avremo il risultato sperato solo se nasceranno delle femmine, in caso contrario avremo un gattino rosso oppure nero.

Continua la lettura
46

I colori del Tartarugato vengono mischiati tra loro, e non hanno quindi delle macchie distinte, anche se per quanto riguarda le colorazioni, esse sì, risultano essere ben distinte tra di loro. Vi invito a non fare confusione con il gatto tricolore, che presenta colori distinti posti in chiazze solitamente su fondo bianco. In base al colore del manto, il tartarugato si distingue in tre abbinamenti: 1) colore blu, crema e bianco; 2) fulvo, crema e bianco; 3) lilla crema e bianco. Nel primo caso le tonalità saranno ben distinte, mentre negli ultimi due saranno miscelati tra di loro e a macchia, in ogni caso però i colori predominanti, cioè il blu, il fulvo ed il lilla, saranno molto diluiti.

56

Discorso a parte per il gatto persiano, in questo caso infatti se vogliamo avere un manto a squama dovremo avere il maschio con il vello Tartarugato, qui la natura ci ha tirato uno scherzo, unico caso in cui il maschio non è sterile. Un consiglio in più: non acquistate mai questo tipo di gatto, piuttosto fatevelo regalare da parenti ed amici, o meglio ancora, prendiamone di randagi, togliamoli dalle strade e diamogli una casa.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di ulteriori guide che possano fornirvi altre informazioni a riguardo della tematica che abbiamo sviluppato all'interno dei quattro passi di questa guida. A tal proposito, eccovi un link interessante: https://it.wikipedia.org/wiki/Gatto_tartarugato.
Spero che questa guida su "Tutto sul Tartarugato" possa esservi utile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul segugio polacco

Il Segugio Polacco è una razza canina originaria della Polonia, classificata nel gruppo 6 della F. C. I tra i "segugi e cani per pista di sangue". Questa razza è il risultato fra l'incrocio de segugio polacco autoctono con il “Bloodhound”. La sua...
Gatti

Korat: caratteristiche e cura

Il gatto Korat è una delle razze feline più antiche del mondo, che solo recentemente è stata introdotta in Europa. In Thailandia, suo Paese d'origine, questo gatto è considerato come un animale molto prezioso, tanto che anticamente era presente solo...
Altri Mammiferi

Tutto sulla lince

La lince è un membro più grande della famiglia dei felini ed è riconoscibile grazie alla coda corta ed alle ciocche di capelli sulle orecchie. Esistono tre diverse specie di lince: quella del Nord America, i cui esemplari si trovano quasi del tutto...
Animali da Compagnia

Guida sulle razze di coniglio

Il coniglio è un amabile e tranquillo compagno per la vita domestica. Se desiderate possedere un coniglio, vi consiglio di attrezzare un piccolo spazio verde. Così il vostro amico starà a suo agio. Prima di scegliere come compagno di vita questo animaletto,...
Gatti

Le 10 razze di gatto più belle al mondo

Chi accoglie un gatto nella propria casa sa, quanto questi animali si integrino all'interno della vita della famiglia, divenendone un membro a tutti gli effetti. Nel cuore di ogni proprietario, infatti, il proprio felino ha un posto speciale, che lo fa...
Cani

Come riconoscere il cirneco dell'Etna

I cani hanno subito da sempre diverse trasformazioni: è errato pensare che soltanto gli uomini si siano evoluti a partire dalle scimmie, per poi diventare Homo Erectus e infine Homo Sapiens Sapiens. Molti di voi sicuramente non sapranno che anche alcune...
Cani

Come curare un bull terrier

Il Bull Terrier è una di quelle razze canine, nata in seguito a svariati incroci, che esteticamente piace o non piace. Ha un aspetto singolare e per certi versi buffo, tuttavia è dotato di un temperamento caparbio e ostinato che lo rende una razza non...
Altri Mammiferi

Antilope: guida alle caratteristiche

All'interno di questa guida, descriverò le caratteristiche principali dell'antilope. Il tratto più inusuale del maschio di questo mammifero asiatico è quello di sfoggiare, sopra il capo, corna ricurve della lunghezza di circa 50 centimetri terminanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.