Tutto sul Tiffany

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siamo amanti degli animali ed in particolare ci piacerebbe adottare un bellissimo gattino, per prima cosa, sopratutto se è la prima volta che ci prendiamo cura di questi animali, dovremo ricercare delle informazioni sulle varie esigenze dei gatti, in modo da poterli fare crescere sempre in perfetta forma, non facendogli mancare mai nulla.
Grazie alle moltissime guide presenti su internet, potremo trovare molto facilmente tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, anche sulle varie razze di gatti.
Individuare la giusta razza è molto importante perché alcune esigenze dei nostri amici gatti potrebbero risultare differenti.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo tutto quello che c'è da sapere sul gatto di razza Tiffany.

25

Occorrente

  • gatto tiffany
  • amore per gli animali
35

Caratteristiche del gatto Tiffany

Per quanto riguarda le origini di questo gatto è confermata la sua provenienza statunitense, intorno all'anno 1970. Si tratta di una varietà di Burmese a pelo lungo, gatto di origine britannica. Infatti, inizialmente, i Tiffany erano conosciuti negli Stati Uniti come Burmesi a pelo lungo e, proprio per questo motivo, non interessavano agli allevatori britannici, ma recentemente le cose sono cambiate. I gatti Tiffany del Nordamerica si differenziano da quelli europei a causa di diversi tipi di Burmesi dai quali discendono. Sono piuttosto diversi, dal momento che la discendenza non è la stessa, per cui entrambi hanno ereditato dei caratteri somatici differenti, in particolare per quanto riguarda la colorazione del pelo: quella dei Tiffany del Nordamerica è tipicamente marrone, quella europea è più rossastra e considerata più "elegante". Per questo motivo riscuote da sempre un maggiore successo.

45

Confronto fra gatto Tiffany e Burmese

Per quanto riguarda, invece, il paragone con la razza burmese è opportuno sottolineare che non ci sono solamente delle affinità, ma anche delle diversità. Si differenziano, infatti, nella lunghezza del manto, fine e sericeo, che risulta decisamente più lungo di quello dei Burmesi, ma impiega molto tempo (anche diversi mesi) prima di crescere del tutto. Il corpo muscoloso del Tiffany ricorda, invece, quello del Burmese con un petto piuttosto ampio; le zampe, invece, sono decisamente meno esili del Burmese, i piedi sono ovali e rotondi con pelle dei cuscinetti marrone e la coda, medio-lunga, è piuttosto folta. Le orecchie, ad una certa distanza tra di loro, hanno una punta leggermente arrotondata e sono lievemente sporte in avanti.

Continua la lettura
55

Carattere del gatto Tiffany

Anche dal punto di vista caratteriale il Tiffany si accosta molto al Burmese, ma non solo; possiede infatti la gentilezza tipica di un Persiano. È un gatto particolarmente amichevole; si affeziona, infatti, con grande facilità a chi lo circonda. Ama giocare ed è estremamente vivace ma, nonostante questo, è considerato un perfetto gatto d'appartamento, in quanto possiede una grande capacità di adattamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.