Tutto sulla volpe rossa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La volpe rossa è un mammifero appartenente alla famiglia dei canidi. È un animale tranquillo e molto prudente, che caccia soprattutto di notte. Durante il giorno rimane nascosto tra i cespugli o in tane scavate in luoghi asciutti e nascosti, spesso tra le rocce. La volpe rossa è di gran lunga la specie più abbondante di volpe, che si trova in quasi ogni habitat nell'emisfero settentrionale, sia di latifoglie che di conifere, nonché nelle praterie costiere, tundra alpina e altipiani. Si tratta di un generalista in grado di coesistere con le specie più specializzate di volpi comuni e artiche. È in grado, inoltre, di sopravvivere in aree urbane e densamente popolate dall'uomo. Nei passi che seguono andiamo a vedere qualcosa di più su questo fantastico animale.

24

Tre specie molto diffuse di volpi rosse

Si tratta di una specie molto diffusa in Europa, Asia, nord America e venne importata alla fine dell'Ottocento anche nell'Australia meridionale. Sul continente indiano troviamo altre tre specie molto diffuse di volpi rosse: vulpes vulpes montana (volpe tibetana), situata nel Ladakh e l'Himalaya; vulpes vulpes griffithi (volpe del cashmere), che si trova nel Jammu e nel Kashmir; vulpes vulpes pusilla (volpe del deserto), che la si può trovare nel deserto del Thar, del Rajasthan e del Kutch.

34

La pelliccia è di colore rosso

Per quanto riguarda la sua denominazione la volpe rossa fa riferimento alle sfumature del suo manto ma non possiede la pelliccia interamente di colore rosso. Infatti presenta una variazione più scura nelle zampe, alcune parti bianche e grigie mentre il suo manto varia dal rosso al bruno arancio. Come molti animali anche la volpe presenta una sorta di muta con un pelo più folto e spesso in autunno che poi va diminuendo durante il periodo primaverile.

Continua la lettura
44

Il colore degli occhi può variare

Il colore degli occhi può variare dall'arancione al giallo dorato. Essi non sono rotondi, ma di forma ellittica e orientati verticalmente. Anche se la sua visione notturna è scarsa, la volpe rossa è guidata più che altro dall'olfatto e dall'udito. Le sue gambe forti le permettono di raggiungere notevoli velocità (fino a 72 km/h), che la rendono in grado di eludere gli attacchi dei suoi predatori. La sua lunga e folta coda, spesso ritratta in posizione orizzontale, è parte integrante della sua immagine iconica ed è un terzo della sua lunghezza totale. Ciò che non ci si aspetta dalla volpe è il come utilizza la sua coda: questa viene utilizzata come cuscino, in quanto presenta uno spessore e una morbidezza notevole, come riparo dalle radiazioni solari e per spaventare gli insetti. La coda presenta inoltre ulteriori caratteristiche quali la capacità di rimanere in equilibrio mentre corre e salta e il colore della sua punta, il bianco, la rende distinguibile dagli altri canidi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Tutto sul fennec

Nel nord Africa, nel deserto del Sahara, vive un piccolo mammifero chiamato fennec, comunemente noto come "volpe del deserto", la cui caratteristica principale sono due grandi orecchie a punta che gli forniscono un udito sensibile e molto sviluppato e...
Altri Mammiferi

5 animali tipici dell’Europa

La fauna del pianeta è molto varia, e si contraddistingue a seconda di dove si trova ubicata. Ognuno dei 5 continenti, infatti, ci regala alcuni esemplari di animali, da quelli comuni agli esclusivi, le cui origini risalgono all'epoca dei dinosauri,...
Altri Mammiferi

Tutto sulla iena

La iena è un mammifero carnivoro, appartenente alle Hyaenidae. Per conformazione somiglia molto ad un cane o ad una volpe di media grandezza, anche se tendenzialmente molto diversa da questi ultimi. In natura, ne esistono quattro specie: quella striata,...
Altri Mammiferi

Come tenere lontane le volpi dal pollaio

Le galline sono animali vulnerabili a diversi predatori come le volpi, i coyote e altri carnivori dal facile "appetito". Tenere questi animali lontani dal pollaio, in particolare le volpi, richiede la giusta dose di accortezza e di ingegno, uniti ad un...
Altri Mammiferi

Guida alla fauna abruzzese

Per gli amanti della natura e degli animali selvatici il Parco Nazionale d'Abruzzo rappresenta un vero e proprio fiore all'occhiello per tutto il territorio nazionale. Nato diversi decenni fa per tutelare specie animali in estinzione, con un po di fortuna...
Altri Mammiferi

Come Identificare Le Impronte Di Animali

Le impronte rilasciate sul terreno sono facilmente identificabili, per cui si può stabilire con assoluta certezza se si tratta di quelle di esseri umani o di varie specie animali. A riguardo di questi ultimi, bisogna però conoscere il tipo di zampa...
Altri Mammiferi

Le più comuni patologie equine

Le patologie equine sono quelle malattie che colpiscono i cavalli tramite un vettore, come una zanzara e, successivamente, possono essere trasmesse non solo da cavallo a cavallo ma, in rari casi, anche dal cavallo all'uomo. I cavalli possono essere vaccinati...
Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.